Fiumicino e Ardea, assalto agli impianti off-shore, ma è un’esercitazione


15/12/2021 – La Capitaneria di Porto di Roma coordinerà un’esercitazione complessa di security che avrà luogo domani dalle 9 alle 14 circa, nella rada di Fiumicino e, contemporaneamente, presso il Terminale marittimo GPL di Ardea.

L’esercitazione prevedrà la simulazione di un’operazione di risposta ad atti ostili compiuti presso gli impianti off-shore delle piattaforme denominate R1 e R2 e del Campo Boe di Ardea, che causeranno un incendio, il ferimento di quattro persone, e il decesso di un’altra, dispersa e ritrovata in mare.

All’attività addestrativa parteciperanno, complessivamente, 6 unità navali e 8 pattuglie via terra della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato e dei Carabinieri, 4 Motovedette della Guardia Costiera di Fiumicino e di Anzio e 6 mezzi nautici dei servizi tecnici portuali tra cui un rimorchiatore. Interverranno anche il Nucleo Artificieri della Polizia di Stato, la Polizia Locale di Fiumicino e di Anzio e 3 autoambulanze della Croce Rossa Italiana del Comitato locale di Fiumicino.

L’evento esercitativo ha lo scopo di mettere a punto le procedure di comunicazione e coordinamento tra le diverse Amministrazioni preposte a gestire un’emergenza analoga a quella ipotizzata, ciascuno per i profili di competenza, tenendo conto delle necessarie interazioni che caratterizzano la gestione di scenari emergenziali complessi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here