Battuta di caccia finisce in tragedia. Muore il 42enne di Acilia Daniele De Francesco

Il 42enne Daniele De Francesco è morto a causa di un colpo di fucile esploso da un 27enne durante una battura di caccia


20/10/2021 – Una giornata passata a caccia insieme al padre nei boschi di Tolfa che si è trasformata in un attimo in tragedia per mano di uno sconosciuto appena incontrato e con il quale si era scelto di trascorrere qualche ora insieme. E’ accaduto domenica pomeriggio a Poggio Finocchio, vittima di un colpo di fucile sparato dal 27enne T.E. di Civitavecchia è il 42enne di Acilia Daniele De Francesco.

Il 42enne Daniele De Francesco è morto a causa di un colpo di fucile esploso da un 27enne durante una battura di caccia

I tre si erano incontrati per caso nel parcheggio che consente ai cacciatori di posteggiare le loro autovetture prima di inoltrarsi nel bosco. Poche parole scambiate forse raccontando della propria attrezzatura, dei fucili e delle prede preferite che può aver portato quasi naturalmente alla decisione di proseguire la giornata insieme.
I due più giovani puntano ai volatili e si allontanano insieme per trovare una posizione per sparare poi separandosi mentre il padre di Daniele prende un’altra direzione. Tutto avviene in pochi attimi: il 27enne sente un rumore proveniente da un cespuglio, senza pensare un attimo si gira ed esplode un colpo a quello che probabilmente pensa essere un animale. Un colpo, un solo drammatico colpo che raggiunge non un cinghiale ma la testa di Daniele. Il grappolo di pallini non lasciano all’uomo di Acilia alcuna possibilità di salvezza. Muore sul colpo. A dare l’allarme è proprio il ragazzo che inizia ad urlare chiedendo aiuto e che attirano sul posto il padre del 42enne che si trova davanti il corpo del figlio senza vita. Inutile ogni soccorso.

L’incidente ha portato ora all’apertura di un indagine da parte dei carabinieri di Tolfa mentre per il 27enne di Civitavecchia è scattata l’iscrizione sul registro degli indagati per omicidio colposo anche se l’inchiesta, anche grazie alla testimonianza del padre della vittima, al momento punterebbe sulla tragica fatalità.

Il fucile dal quale è partito il colpo è stato posto sotto sequestro. La salma del 42enne è stata trasportata all’istituto di medicina legale del Verano, a Roma, dove sarà sottoposta ad esame autoptico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here