Covid, a Cerveteri Natale di solidarietà con la donazione online dei farmaci



09/12/2020Un Natale in nome della solidarietà con iniziative che puntano anche sul web per portare assistenza e aiuti alle persone più bisognose. A lanciare l’iniziativa “Fermiamo il virus, non l’altruismo” è il comune di Cerveteri che attraverso la partecipata Multiservizi Caerite gestisce le farmacie comunali del territorio. Con questa iniziativa, lanciata sull’innovativa piattaforma online di vendita farmaci.me la Multiservizi Caerite vuole dare una mano alle realtà più periferiche di Cerveteri che stanno convivendo da ormai quasi un anno con l’emergenza sanitaria.
“Mai come in questo momento lo Stato ha il dovere di far sentire la propria solidarietà alle famiglie più bisognose mettendo in campo tutte le iniziative possibili per non lasciare indietro nessuno”, afferma il sindaco di Cerveteri, Alessio Pascucci. “Nel nostro Comune, grazie alla solidarietà dei cittadini di tutta Italia, ai nostri farmacisti e alla protezione civile, sempre in prima linea, aiuteremo tutte quelle persone che rischiano di passare inosservate nella catena degli aiuti. Grazie alla solidarietà di tutti coloro che si uniranno a noi, saranno donati farmaci da banco da destinare alle famiglie in difficoltà nel nostro territorio”.
La campagna si unisce alle tradizionali raccolte di solidarietà delle farmacie comunali come il “Farmaco Sospeso”, che consente di donare in una delle cinque farmacie comunali di Cerveteri uno o più farmaci da banco, da mettere a disposizione delle famiglie più in difficoltà che ne faranno richiesta.
Le farmacie comunali di Cerveteri sono state fra le prime in Italia a puntare sulla vendita online dei farmaci, con un servizio completo di consegna a domicilio nel territorio limitrofo al Comune, reso gratuito per una vasta platea di soggetti. Dall’avvio del servizio la Multiservizi ha fatturato circa 330mila euro. L’ecommerce, in piena crisi sanitaria, ha prodotto risultati importanti, con oltre 3.400 ordini di nuovi clienti, la quasi totalità (il 99%) dei quali fuori dal territorio comunale di riferimento. Quanto alla consegna dei farmaci che, occorre ricordarlo, prevede anche il servizio di ritiro delle prescrizioni medica da parte di nostri operatori, sono state gestite oltre 4.800 ricette mediche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here