Emergenza viveri su Dragona ed entroterra, Croce Rossa e Servizi Sociali: mobilitati in azioni mirate


19/11/2020 – Prosegue senza sosta l’azione della macchina della solidarietà del X Municipio di Roma. Per rispondere alle emergenze alimentari, causate dalle chiusure anti covid, il Territorio Lidense si mobilita anche nelle zone dell’entroterra municipale.

Diversi assistenti sociali di Via Passeroni hanno attivato la Croce Rossa lidense per far giungere i pacchi alimentari a famiglie individuate ad hoc per interventi mirati.

Le unità che fanno base in Via Francesco Donati, a Dragona, utilizzano il metodo della “spesa sospesa”, il banco alimentare di fronte a supermercati e discount del territorio per poi confezionare le scatole e portarle dunque a domicilio. Questo si rende particolarmente necessario lì dove ci sia il problema della disabilità, dell’età avanzata o di patologie che potrebbero richiedere anche una sensibilità sanitaria piuttosto che la consegna di farmaci.

Durante il lockdown la Croce Rossa lidense aveva fatto della Scuola Garrone, ad Ostia Lido, il suo quartier generale. L’esperienza sul campo e l’emergere in seguito di una maggiore mappatura del municipio, per quanto riguarda le esigenze specifiche, hanno affinato e localizzato poi l’attuale modalità d’aiuto e assistenza viveri.

Ancora una volta il X Municipio di Roma, Ostia e il suo Territorio, si dimostrano all’altezza della sfida nazionale e internazionale che si sta compiendo per combattere le conseguenze della pandemia. Servizi Sociali e Mercato Sociale, Consulta del Volontariato, Commissione Pari Opportunità, Caritas di Ostia coordinano le diverse forze in campo composte da Associazioni sociali e Scout, Protezioni Civile, Croce Rossa. 

Un’azione volta al Servizio civile e volontario, anche in collaborazione con le strutture scolastiche, che in futuro potrebbe creare relazione con le stesse scuole o in genere con il mondo giovanile per avviare i ragazzi ad attività di volontariato di diverso tipo (prot.civile, croce rossa, scoutismo…) che stanno facendo della solidarietà un campo di azione formativa ed educativa che può fare e dare curriculum e punteggio nell’ingresso del mondo del lavoro. La Croce Rossa aveva già avviato in tempi non sospetti dell’emergenza covid, un’attività di formazione giovanile all’interno della Scuola Labriola; questo tipo di impegno, che collega volontariato e scuole, potrà essere in futuro una pista da seguire in tutte le realtà scolastiche affinché questa emergenza attivi partecipazione e rappresentanza dei ragazzi all’interno del tessuto cittadino, proprio come si evince da ultime osservazioni sul campo che ne individuano il progressivo impauperimento.

 

Sdt

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here