DIARIO DI BORDO – “Ad Ostia le scuole chiedono aiuto”, quest’anno una preghiera speciale dal Memoriale di Simeone Nardacci


09/07/2020 – L’emergenza Covid-19 e le regole del distanziamento sociale, la paura di nuove ondate stanno cambiando la nostra società civile. La responsabilità scolastica, sull’ingresso in settembre dei nostri bambini, sta ricadendo sempre più su Presidi e Dirigenti. In poche settimane è spasmodica l’attività degli uffici scolastici per cercare di garantire alle famiglie, ai bambini, il diritto costituzionale fondamentale, soprattutto pensando a quelli che decisamente contano sulla comunità educante e sull’ambiente scolastico perchè la vita purtroppo non è semplice per tutti.

E’ l’ora dell’azione, delle poche chiacchiere, della collaborazione e dello spirito di servizio. Questo l’appello, che si alza dalle Scuole del territorio ostiense, come del resto da tutto il Paese. E’ l’ora della prova: è il momento della coerenza tra il dire e il fare. E’ ora di applicare in maniera tangibile quei meravigliosi valori che ci hanno detto come la Scuola non sia in realtà solo un edificio della pubblica amministrazione, ma una condizione civile, esistenziale, un ambiente non fisico ma formativo:

le Scuole del Territorio cercano luoghi, spazi, stanze grandi, ambienti utili a far scuola. Saranno valutati dalle commissioni scolastiche e se scelti il Comune di Roma dovrà sostenere le spese dell’emergenza poiché sull’amministrazione pubblica ricade l’onere dell’edilizia pubblica. [potete mandare eventuali segnalazioni alla Redazione, anche a laciurma@gmail.com o direttamente alla redazione o mandare un whatsapp a 347.5792116]

Già la Chiesa con la sua Vicaria, la Diocesi di Roma, si sono attivate, anche ufficialmente per venire in contro alle famiglie e alle scuole; la richiesta si estende a pubblici e privati. S’interpellano quindi le parrocchie e le chiese in genere, le Caserme, ma anche quei privati virtuosi sensibili all’infanzia, le realtà culturali, sportive e artistiche, i teatri.

Come ogni anno il 19 Luglio ci si incontrerà per l’ormai consueta preghiera in ricordo del piccolo Simeone Nardacci e sarà speciale davvero affidare a questo angelo la condizione dei nostri bambini, delle famiglie, dei giovani, affinché Dio ci aiuti e non rimangano abbandonati ed esclusi. Come ogni anno sarà anche il modo di fare il punto sulla situazione e condizione minorile del Territorio alla presenza magari di qualche assistente sociale, di insegnanti, ma anche di semplici papà mamme nonne.

L’appuntamento in Ostia Lido sarà DOMENICA 19 LUGLIO ORE 20.15 ALL’INCROCIO TRA VIALE DEI PROMONTORI E VIA CAPO DELLE COLONNE. Ci inoltreremo poi nella pineta di Procoio Aldobrandini per raggiungere il luogo preciso della scomparsa del piccolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here