ABBIAMO RICEVUTO – Il grido d’aiuto delle associazioni culturali del territorio


05/05/2020 – Noi associazioni del X Municipio, sottoscriventi questa lettera, affiancandoci all’iniziativa dei piccoli Teatri del territorio (Sala Paolo Poli – Arcadia APS, Teatro Pegaso – Sala Massimo Troisi, Essenza Teatro, Dafne, Teatro in Stalla, Piccolo Teatro Acilia) e da loro citate nelle comunicazioni alle istituzioni, ugualmente sottoponiamo alle stesse la grave situazione in cui ci troviamo. Le nostre attività, ormai radicate profondamente sul territorio, rischiano di chiudere a seguito degli enormi disagi economici che stiamo vivendo ormai dal mese di marzo, fino a data da definirsi. Ci uniamo dunque alle richieste e i suggerimenti di seguito elencati, dati dai suddetti teatri che ci appoggiano.
Lo stato di emergenza e la conseguente quarantena hanno fatto si che, dal 5 Marzo 2020, tutte le attività laboratoriali, ludiche, culturali e di benessere, che danno sostegno emotivo e psicologico ai nostri associati, (bambini/adulti /anziani) fossero sospese e ad oggi, purtroppo rischiano di non poter riprendere.
Le motivazioni naturalmente sono di tipo economico, poiché al fine di svolgere il nostro servizio per la comunità, ognuna delle nostre associazioni si appoggia ad una sede in affitto e tali immobili, nel nostro caso, sono in affitto da privati. Nella maggioranza dei casi di cui sopra, i locatari hanno già dichiarato di non avere intenzione di bloccare il pagamento dell’affitto mensile, rendendo quasi impossibile la sopravvivenza delle associazioni stesse, senza neppure menzionare le utenze obbligatorie quali luce, ama e similari.
Abbiamo preso in considerazione molte possibilità, ma dal momento che le nostre realtà si basano sulla realizzazione di attività con le persone e per le persone e, nella situazione attuale, c’è la possibilità di non essere autorizzati a riaprire anche fino a dicembre 2020, o comunque non poter ricominciare a pieno ritmo, nonostante gli anni di duro lavoro per consolidare e fidelizzare i nostri associati, ci troviamo in grande difficoltà.
Inoltre, nella maggior parte dei casi, queste associazioni sono state create dal nulla, sulla base di un sogno comune, che permettesse a tutti (nessuno escluso) di poter accedere alle forme di arte e cultura, con un grande investimento e sacrificio dei membri fondatori, che non percepiscono rendite da tali attività, ma dei quali l’unico interesse è far fiorire una rete di consapevolezza, umanità, solidarietà e maggiore unità tra le persone sul territorio. Ci siamo resi conto che anche un’eventuale proposta, come i prestiti a tasso zero, ad esempio, per noi non sarebbe realizzabile, in quanto significherebbe indebitarsi ulteriormente,essendo Associazioni senza scopo di lucro e non conoscendo i tempi di ripresa.
Ci appoggiamo quindi all’idea di chiedere alle Istituzioni un aiuto per salvare le nostre piccole ma preziose realtà e riconoscerne il valore socio-culturale sul nostro territorio, spesso mal presentato. Ogni anno, come quest’anno, vengono stanziati molti fondi per eventi culturali (estivi e non, giornalieri o periodici) di durata e impatto limitato sul territorio. Quello che oggi vi chiediamo, non vedendo altre possibilità, è di destinarci parte di quei fondi, o di quelli da voi ritenuti più opportuni, così da salvare questi spazi culturali, che non sono periodici ma, giorno dopo giorno, ogni stagione, rappresentano un faro per il territorio del decimo municipio.
Non chiediamo nulla in più di quanto realmente serva per uscire da questo momento di difficoltà; Abbiamo così pensato di quantificare le SPESE INDEROGABILI che ciascuna associazione dovrà affrontare da qui a dicembre, con cifre differenziate in base ai contratti che ciascuna realtà ha stipulato con i proprietari dell’immobile e su un calcolo delle spese di gestione (consumi esclusi e/o considerati limitati) per utenze e similari.

Ass.cult. L’Angolo degli Artisti
APS Arcadia
Ass.Cult. Teatrando
Ass.Cult. School of Rock
Ass.Cult. L’accademia della musica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here