Ostia e Fiumicino, 5 arresti dei carabinieri


07/12/2019 – Molteplici i servizi di controllo organizzati dai Carabinieri del Gruppo di Ostia, finalizzati a prevenire e contrastare qualunque forma di illegalità e garantire la tutela della sicurezza sul territorio.

Durante un controllo serale all’interno di un bar di Ostia, i Carabinieri hanno pizzicato un cliente, un romano 42enne con precedenti penali, che è risultato in possesso, a seguito della perquisizione, di molteplici dosi di cocaina oltre alla somma contante di quasi 1.200 euro. Il pusher è stato, pertanto, immediatamente arrestato e trattenuto nelle camere di sicurezza della caserma in attesa dell’udienza di convalida, mentre il danaro e la droga sono stati posti sotto sequestro.
In manette sono finite anche 2 pregiudicati di Nuova Ostia. Il primo, un 29enne già gravato dalla misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di Roma, nel corso della notte si è allontanato dalla propria abitazione venendo intercettato e bloccato dai Carabinieri. Il secondo, una donna di 50 anni, ristretta agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio, è stata invece sorpresa dai militari mentre, intorno alle 02:00 di notte, si aggirava per via del Sommergibile. Entrambi i malfattori sono stati arrestati e tradotti presso il Tribunale di Roma per l’udienza di convalida.

A Fiumicino, i militari della locale Stazione hanno individuato e arrestato, su disposizione del Tribunale di Roma, una 29enne con precedenti. La donna, già sottoposta all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per reati contro il patrimonio, in conseguenza delle reiterate violazioni della citata misura puntualmente segnalate dai militari di Fiumicino, ha avuto l’aggravamento della pena con gli arresti domiciliari e dopo qualche giorno, sempre a causa del mancato rispetto delle prescrizioni del giudice rilevate dai Carabinieri, la sua posizione si è aggravata ulteriormente con l’arresto. I Carabinieri hanno accompagnato, pertanto, la donna presso il carcere di Roma Rebibbia, dove continuerà a scontare la propria pena.
Un’altra malfattrice è stata fermata dai Carabinieri di Fiumicino mentre, intorno all’orario di chiusura, si stava allontanando da un negozio del centro commerciale “Da Vinci” dopo essersi impossessata di numerosi articoli. La donna, una 32enne già nota alle forze di polizia, è stata notata dalla pattuglia dei Carabinieri che transitavano nella zona, mentre rimuoveva alcuni dispositivi antitaccheggio. La ladra è stata sottoposta agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, mentre l’intera refurtiva, del valore di circa 300 euro, è stata restituita al legittimo proprietario.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here