Ostia Antica, sorpresi da un carabiniere tentano di investirlo. In manette due nomadi

FOTO D'ARCHIVIO
29/05/2018 – Due ladri sono entrati in azione mandando in frantumi il finestrino dell’auto di due turisti tedeschi parcheggiata vicino agli scavi archeologici di Ostia Antica, allontanandosi con i bagagli che erano nell’abitacolo.
La scena, loro malgrado, non è sfuggita a un Carabiniere effettivo al Comando Stazione di Ostia Antica, in quel momento libero dal servizio, che stava passando in zona.
I ladri, due nomadi di 25 e 49 anni domiciliati nell’insediamento di Castel Romano, vistisi scoperti dal militare, si sono precipitati nella propria auto e, per guadagnare la fuga, non hanno esitato a investire il militare “impiccione”. Sono subito scattate le ricerche dei fuggitivi coordinate dalla Centrale Operativa di Ostia: una “gazzella” dei Carabinieri, pochi minuti dopo, li ha localizzati e i malviventi, per evitare di essere bloccati, l’hanno violentemente speronata. Il loro mezzo, gravemente danneggiato, è stato abbandonato in strada qualche chilometro più in là, ma la loro fuga è continuata a piedi lungo le campagne circostanti. I Carabinieri, grazie al supporto di un elicottero del Raggruppamento Aeromobili di Pratica di Mare che garantiva un’ampia visuale della zona dall’alto, hanno scovato uno dei due ladri.
Il complice, purtroppo, è riuscito a darsi alla macchia, ma è stato identificato ed è braccato. Il Carabiniere investito è stato trasportato in ambulanza al Pronto Soccorso dell’ospedale “Grassi” di Ostia: per lui, fortunatamente, solo tanto spavento e contusioni varie.
Nello stesso ospedale è stato accompagnato anche il nomade finito in manette che, durante la fuga, ha accusato un principio d’infarto. L’arrestato, attualmente piantonato in ospedale, non è in pericolo di vita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here