Casalbernocchi, villini sequestrati, blitz negli uffici della società costruttrice

15/4/2016 – Blitz della Polizia di Roma Capitale X Gruppo Mare negli uffici della società Rublan costruzioni nell’ambito delle indagini scaturite dopo il sequestro dello scorso 10 marzo di 72 villini parzialmente completati ma da tempo abbandonati a Casalbernocchi. Giovedì mattina gli agenti hanno quindi perquisito 5 proprietà della società con sede all’Eur. A essere posti sotto sequestro dagli investigatori sono stati oltre a numerosi faldoni anche computer e hard disk che ora saranno al vaglio degli inquirenti. L’indagine coinvolge un complesso residenziale di circa 8 ettari in via Suor Cesarina D’Angelo a pochi metri dalla sede dell’Asl Rm3 dove oltre ai villini non erano state completate anche le opere a scomputo, tra cui un asilo, una palestra e la rete fognaria.‎ Opere affidate alla Rublan Costruzioni. I vigili dell’ufficio polizia giudiziaria Edilizia, diretto da Antonello Strino e coordinato dal comandante Antonio Di Maggio, insieme al Servizio Prevenzione e Sicurezza degli ambienti di lavoro (Spresal) dell’Asl Rm3 al momento del sequestro avevano configurato i reati di abbandono di cantiere, grave pericolo per i cittadini e reati urbanistici. Il cantiere che da tabella informativa era stato aperto nel 2010 con una chiusura programmata due anni dopo in realtà si era fermato a causa di un contenzioso irrisolto tra la Futurhaus, la cooperativa committente del lavoro e l’impresa esecutrice.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here