Ostia, “X Village”, mancano ancora le autorizzazioni. Sito oscurato oggi pomeriggio

Annullata all'X Village per motivi di sicurezza anche la proiezione della finale degli Europei 2020


07/07/2021 – Autorizzazioni mancanti ed eventi organizzati a braccio di settimana in settimana. E’ l’X Village, il Villaggio dello Sport, che doveva essere organizzato nelle aree pubbliche antistanti la stazione di Cristoforo Colombo e sulla vicina spiaggia libera ma di fatto al momento limitato solo allo spazio tra lungomare Amerigo Vespucci e il piazzale della Roma – Lido e all’arenile comunale dove attualmente si svolgono degli eventi sportivi.

La pagina che sostituisce quella della manifestazione X Village

Una manifestazione annunciata a fine aprile su Facebook dal consigliere capitolino Paolo Ferrara che l’aveva presentata paragonandola a Bondi Beach Venice Beach a Los Angeles ma che ad oggi – 7 luglio 2021 – ad oltre un mese dall’avvio ufficiale della manifestazione avviata il 1 giugno con termine il 30 settembre non ha ancora un programma ben definito per quanto riguarda l’area “commerciale” se non quello che di settimana in settimana, quasi di giorno in giorno, si riesce ad allestire con ospiti dell’ultimo minuto e di fatto impedendo la realizzazione di una campagna pubblicitaria in grado di attirare visitatori e quindi far lavorare gli stand allestiti. Assente un calendario ben definito anche sul sito della manifestazione. Sito online fino al primo pomeriggio di oggi e poi non più raggiungibile sostituito dalla pubblicità del fornitore del servizio web (alle 19.09 ancora non era stato ripristinato). E’ ancora presente invece sul portale “Cosefatteneldecimo” nel quale il Movimento 5 Stelle del X Municipio illustra il “grande lavoro dell’attuale amministrazione e tutti servizi erogati, le opere pensate, progettate, finanziate e realizzate nel decimo municipio”.

A distanza di oltre un mese dall’avvio per l’X Village ancora non c’è un calendario ufficiale

35mila euro da bando erano i fondi messi a disposizione per l’organizzazione della manifestazione e assegnati al Club Italia Eventi ASD che in due settimane, l’avviso è stato infatti pubblicato solo il 21 aprile 2021 indicando nel 6 maggio la data di scadenza per la presentazione delle offerte aveva dovuto stilare una lista delle attività in programma. Due le offerte arrivate, una esclusa perché non contenente tutta la documentazione richiesta, l’altra quella appunto del Club Italia che si è però trovato con una palla avvelenata di complicata gestione nonostante le premesse fossero tutt’altre. L’assenza di alcune autorizzazioni da parte del Municipio, che dovrebbero finalmente arrivare nei prossimi giorni – ma il condizionale è d’obbligo -, ha impedito fino a questo momento di stilare un calendario. Pochi gli eventi fino ad ora organizzati e molti realizzati alla “chetichella” pur di consentire ai gestori degli stand di lavorare. Qualche esibizione canora, la proiezione delle partite dell’Italia con la formula della “prenotazione del posto” e null’altro per una manifestazione che avrebbe dovuto contribuire a rilanciare parte della vita sul litorale del X Municipio ma che al momento si sta rivelando un “mezzo flop”. Annullata anche per motivi di sicurezza la proiezione della finale degli Europei 2020 mancherebbe al momento infatti l’autorizzazione per il maxi schermo che non consentirebbe così la presenza delle forze dell’ordine per gestire l’afflusso di tifosi.

Insomma una manifestazione, di cui si parlerà venerdì in Commissione Controllo e Garanzia, che sulla carta aveva tutti i requisiti per essere un successo ma che nella realtà si trova a dover fare i conti con l’assenza di quelle autorizzazioni che dovevano essere pronte già prima del suo avvio. Con la rassegnazione di chi su quel progetto iniziale “faraonico” ha investito fondi per allestire gli stand e che ora si trova invece in forte perdita.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here