Parco della Madonnetta, clochard picchiato dai senzatetto. E’ il sospetto aggressore di Riccardo

06/04/2021  – Mantenere i toni bassi, non attirare l’attenzione e non infastidire i fruitori del Parco della Madonnetta ad Acilia. Sembra essere questo il messaggio che ieri i clochard che occupano la struttura dell’ex centro sportivo hanno voluto far arrivare chiaramente a G.B. il 54enne rumeno denunciato per l’aggressione del 16enne Riccardo, deceduto per un attacco cardiaco, e che ieri si è reso nuovamente protagonista di un episodio simile ai danni di due sportivi che stavano correndo nel parco. L’uomo infatti nel pomeriggio avrebbe rincorso armato di coltello e un bastone due ragazzi che stavano facendo jogging minacciandoli di morte. Un modus operandi simile a quello che lo scorso 26 febbraio ha causato la morte del 16enne.

Nel pomeriggio di ieri aveva inseguito e minacciato di morte due sportivi

L’arrivo delle forze dell’ordine ha messo in fuga l’uomo. Un allontanamento di pochi minuti perchè mentre Daniela Salustri, la mamma di Riccardo, arrivava per portare un fiore nel punto dove il figlio ha perso la vita il rumeno è tornato nuovamente a minacciare i presenti portando ad un nuovo blitz della Polizia che non è però riuscita a fermarlo prima che facesse perdere ancora una volta le proprie tracce.

Tracce che però i clochard che vivono con il 54enne nel centro sportivo devono aver seguito accuratamente decidendo di intervenire per mettere un freno all’uomo che la sera si è presentato al pronto soccorso dell’ospedale G. B Grassi con diverse contusioni e una costola fratturata. Lesioni giudicate guaribili dai sanitari in 25 giorni.

In due, ha raccontato il senza tetto ai poliziotti del Decimo Distretto Lido, lo avrebbero picchiato con l’accusa di attirare troppo l’attenzione con il suo comportamento violento che avrebbe portato ad una eccessiva presenza delle forze dell’ordine nell’ex Punto Verde Qualità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here