Abbandono di rifiuti, elevante sanzioni nel X Municipio



10/12/2020 – “L’abbandono dei rifiuti è un fenomeno che denota la profondità inciviltà di chi lo commette e l’assoluta mancanza di rispetto per chi invece rispetta le leggi conferendo correttamente i rifiuti”. Così in una nota congiunta Giuliana Di Pillo e Alessandro Ieva, Presidente e Vicepresidente del Municipio Roma X.

“Tutto ciò è intollerabile, per questo l’Amministrazione collabora in modo intenso con il Nucleo Ambiente Decoro della Polizia Locale al fine di individuare chi commette illeciti attraverso l’utilizzo di foto trappole, telecamere, sopralluoghi e in particolare indagini sul traffico dei rifiuti in collaborazione con la Procura. Un esempio è il sequestro effettuato dal NAD a febbraio scorso di un terreno di 22.000 mq e circa 500.000 mc di rifiuti interrati, indagini partite da Ostia con il sequestro di numerosi autocarri e più persone denunciate. 

In questi giorni sono stati eseguiti congiuntamente, Assessorato all’Ambiente, Territorio e Sicurezza e NAD, sopralluoghi nelle zone di Casalbernocchi, Acilia, San Francesco e Ostia, un’operazione di indagine che ha consentito di elevare sanzioni per migliaia di euro a fronte di abbandono dei rifiuti e dell’utilizzo dei sacchi neri vietati dall’Ordinanza della Sindaca.

L’Amministrazione Municipale ha varato un piano sicurezza con fondi senza precedenti, 500.000 euro di telecamere fisse che prevedono la copertura delle zone più soggette all’abbandono dei rifiuti nel territorio. Il primo appalto è stato aggiudicato e a gennaio inizieranno i lavori di scavo. La tecnologia utilizzata è all’avanguardia ed è stata definita nei tavoli tecnici tra il X Municipio e il Dipartimento SIMU.

Ringraziamo – concludono Di Pillo e Ieva – il Nucleo Ambiente Decoro per gli interventi di contrasto al vergognoso fenomeno dell’abbandono dei rifiuti ed invitiamo i cittadini ad inoltrare materiale attestante l’illecito a nad.polizialocale@comune.roma.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here