DIARIO DI BORDO – “Morire di speranza”, oggi alle 19.30 a Regina Pacis preghiera per chi muore nei viaggi verso l’Europa


18/06/2020 – In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato (20 Giugno), la comunità sant’Egidio di Ostia invita alla preghiera “Morire di speranza” in memoria di coloro che perdono la vita durante i viaggi verso l’Europa. La preghiera che si terrà oggi pomeriggio alle 19,30 nella chiesa di Regina Pacis ad Ostia sarà presieduta dal Vescovo Ausiliare di Roma per il Settore Sud e Ostia, mons. Gianrico Ruzza

Sabato si farà memoria di un evento indetto dalle Nazioni Unite per commemorare l’approvazione nel 1951 della Convenzione relativa allo statuto dei rifugiati (Convention Relating to the Status of Refugees) da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

L’appuntamento di ‘Morire di Speranza’ sarà contemporaneamente anche Basilica di Santa Maria in Trastevere dove sarà presieduto dal segretario generale della Cei, mons. Stefano Russo.

Insieme a Sant’Egidio parteciperanno l’Associazione Centro Astalli, la Caritas Italiana, la Fondazione Migrantes, la Federazione Chiese Evangeliche in Italia, il SIMNScalabrini Migration International Network, le ACLI, l’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, l’ACSE.

Queste giornate di Preghiera saranno presenti a livello internazionale (come a Wurzburg, in Belgio etc.) ma sopratutto in tutta Italia come, ad esempio, Bologna o a Treviso, Padova, Genova, Trieste, Cremona, etc.

Sarà anche un incontro altamente Ecumenico; i protestanti italiani in ginocchio per ricordare la Giornata mondiale del rifugiato, il prossimo sabato 20 giugno. È l’iniziativa lanciata dalla Federazione delle Chiese evangeliche in Italia, attraverso il suo programma migranti e rifugiati, Mediterranean Hope, in occasione della giornata istituita dalle Nazioni Unite nel 2000.

[Associazione La Ciurma – SDT]

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here