Ostia Antica e Acilia, controlli a tappeto dei carabinieri. 2 arresti e 4 denunce

20/05/2020 – I Carabinieri di Ostia, nell’ambito dei molteplici servizi di controllo del territorio espletati, nelle ultime ore hanno arrestato 2 persone e denunciate altre 4.
I Carabinieri di Ostia Antica hanno arrestato un 33enne romano per detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti. I Carabinieri, avevano osservato, durante i propri servizi effettuati sul territorio negli scorsi giorni, degli strani andirivieni nei pressi di un caseggiato. Individuato l’appartamento ieri pomeriggio è stato organizzato un intervento e sono stati perquisiti i locali della casa. L’attività ha consentito di scovare 120 grammi di hashish e 20 grammi di marijuana oltra alla somma contante di circa 2.500 euro, provento dell’illecita attività. L’uomo è stato immediatamente arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari, mentre lo stupefacente è stato sequestrato.
Un’altra operazione antidroga è stata ultimata nel tardo pomeriggio di ieri dai militari della Stazione Carabinieri di Acilia che hanno arrestato, al termine di un mirato servizio, un 42enne romano, denunciandone in stato di libertà il fratello 44enne. I Carabinieri, avendo notato da alcuni giorni degli strani movimenti nei pressi delle abitazioni dei due, entrambi già noti alle forze dell’ordine, hanno deciso di intervenire sottoponendoli a perquisizione. L’attività investigativa ha dato esito positivo, consentendo di rinvenire, occultate all’interno delle abitazioni della coppia, 30 grammi di cocaina, 47 grammi di hashish, 13 piante di marijuana ed ulteriori 28 grammi della medesima sostanza, nonché tutto il materiale atto per il confezionamento e la pesa dello stupefacente e la somma contante di oltre 20.000 euro. Sono così scattate le manette per uno dei due fratelli che è stato sottoposto agli arresti domiciliari, mentre l’altro è stato denunciato in stato di libertà. Tutta la droga, il contante ed il materiale rinvenuto è stato sequestrato, in attesa delle ulteriori decisioni del giudice.
Sempre i Carabinieri di Acilia, nella serata di ieri, hanno denunciato un 24enne di origine ucraina con l’accusa di “furto aggravato” e “resistenza a pubblico ufficiale”. L’uomo si era infatti introdotto all’interno di un minimarket del luogo, impossessandosi di alcuni prodotti e dandosi poi repentinamente alla fuga. I Carabinieri, informati dell’accaduto dal proprietario dell’esercizio commerciale, si sono immediatamente posti alla ricerca del ladro, individuando il ladro dopo alcuni minuti in una strada vicina. Vistosi scoperto il malfattore ha tentato di sottrarsi al controllo con urla e spintoni, ma è stato prontamente bloccato ed immobilizzato. L’uomo, risultato già gravato da numerosi precedenti penali, è stato denunciato in stato di libertà.
Nella tarda serata di ieri i Carabinieri, nel transitare ad Acilia lungo via Macchia di Saponara, hanno sottoposto a controllo 2 persone. I 2, entrambi 30enni di origine romena, si sono energicamente opposti al controllo, aggredendo i militari con spintoni e sputi. I Carabinieri sono però riusciti a generalizzare i due esagitati, uno dei quali ha fornito un nominativo poi risultato falso. I successivi accertamenti hanno quindi consentito di accertare le mendaci dichiarazioni dell’uomo, che è risultato gravato dalla misura degli arresti domiciliari presso un’abitazione di via Funi di Nuova Ostia. Il malfattore è stato così denunciato per “evasione” e “false dichiarazioni sulla propria identità personale”, nonché in concorso con l’altro fermato, anche lui residente al medesimo indirizzo, per “resistenza a pubblico ufficiale”

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here