Litorale, controlli dei carabinieri. 6 arresti e 2 denunce

06/03/2019 – Continua l’attività di controllo del territorio dei Carabinieri di Ostia, tesa alla prevenzione e alla repressione dei reati in genere, a garanzia della legalità e della sicurezza dei cittadini. Numerosi i servizi effettuati dai Carabinieri del Comando Gruppo, sia nei centri abitati sia sulle principali arterie: controllate complessivamente nella sola giornata di ieri 78 veicoli e identificate 137 persone.

In particolare, ieri i Carabinieri della Stazione di Ostia Antica, al termine di un inseguimento lungo la via del Mare, hanno arrestato e contestualmente denunciato un pregiudicato romano sottoposto alla misura della “Sorveglianza Speciale”. Nei fatti, il 38enne era stato notato a bordo di un motociclo in compagnia di un’altra persona che, alla vista della “gazzella” dell’Arma, si era data a precipitosa fuga. Fulmineo è stato l’intervento dei militari che, dopo un breve inseguimento, sono riusciti a bloccare il motociclo, per poi procedere agli accertamenti del caso. I militari hanno così potuto constatare che il conducente del mezzo, in totale violazione delle prescrizioni impostegli dal provvedimento a suo carico, era in compagnia di un 48enne pregiudicato ed allo stesso tempo guidava il motociclo pur avendo la patente sospesa. Alla luce di tali fatti, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, mentre il veicolo è stato sequestrato ai fini della confisca, poiché risultato anche privo della necessaria copertura assicurativa.

In un altro controllo a Ostia, i Carabinieri della locale Stazione hanno individuato e arrestato un 50enne del luogo, già agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio, sorpreso in una strada lontana dalla propria abitazione, in totale violazione delle prescrizioni imposte dal provvedimento. L’uomo è stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Ad Acilia, i Carabinieri della locale Stazione hanno eseguito un’ordinanza di esecuzione per l’espiazione della pena detentiva, emessa dalla Corte di Appello di Roma a carico di un 19enne, che è stato così sottoposto agli arresti domiciliari per reati inerenti agli stupefacenti. Il giovane dovrà scontare la pena di quasi 3 anni di reclusione.

Nelle stesse ore, sempre i Carabinieri della Stazione di Acilia, hanno arrestato un giovane di 20 anni per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I militari, a seguito di un controllo e insospettiti dal comportamento del giovane, hanno deciso di effettuare una perquisizione presso il suo domicilio. L’operazione ha consentito ai Carabinieri di rinvenire diverse dosi di marijuana e hashish. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida, mentre la droga è stata posta sotto sequestro.

Sempre ad Acilia, i Carabinieri hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, del Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Roma, nei confronti di un 33enne armeno. Il provvedimento è frutto delle indagini dagli stessi militari che hanno portato all’identificazione dell’uomo, quale autore della rapina avvenuta il 6 febbraio scorso, presso un supermercato di via di Saponara.

Infine, durante un servizio antirapina nei pressi del centro commerciale “Parco da Vinci” di Fiumicino, una pattuglia dei Carabinieri ha arrestato un 19enne georgiano per furto che, insieme ad un complice datosi a precipitosa fuga, aveva tentato di asportare del materiale tecnologico per un valore di quasi 500 euro all’interno di un esercizio commerciale. La successiva analisi dei filmati di video-sorveglianza della zona ha consentito di identificare e denunciare per il medesimo reato anche l’altro correo, un 33enne georgiano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here