Pomezia, giro di vite dei carabinieri. 2 persone in manette e una denunciata

30/11/2018 Nell’ambito dei quotidiani controlli del territorio, proseguiti anche nell’arco notturno, nelle zone del centro cittadino e del litorale romano, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pomezia e delle Stazioni Carabinieri di Torvaianica e Pomezia hanno arrestato una persona per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente, un’altra per maltrattamenti in famiglia ed hanno denunciato un uomo per ricettazione avendo trovato presso la sua abitazione molta refurtiva. Insospettiti dagli strani movimenti che avvenivano nei pressi di un’abitazione di un uomo noto per i suoi trascorsi negli ambienti della droga, i Carabinieri della Stazione di Torvaianica sono intervenuti per un controllo. I militari hanno bloccato un 39enne italiano, trovato con alcune dosi di hashish e marijuana. I Carabinieri hanno poi perquisito la sua abitazione, sul litorale, rinvenendo altri 100 g di marijuana e 170 g di hashish, in parte già suddivisi in dosi e pronti per essere venduti. Il 39enne è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

Nel centro cittadino di Pomezia invece, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile sono intervenuti presso l’abitazione di una giovane coppia arrestando un 35enne italiano per maltrattamenti in famiglia e lesioni nei confronti della moglie. L’uomo, a seguito di una lite con la donna, scaturita per futili motivi, dopo aver afferrato un coltello della cucina, la minacciava colpendola ad un braccio di striscio con il coltello. Alla vista dei militari, intervenuti a seguito di richiesta giunta al “112”, l’uomo si calmava senza opporre resistenza. La donna per le lesioni riportare è stata medicata in ospedale e giudicata guaribile in 15 giorni.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile e della Stazione di Pomezia infine, durante un servizio coordinato per il contrasto all’illegalità diffusa, svolto nelle palazzine popolari di Via Fellini, hanno denunciato un 61enne italiano per ricettazione. All’interno dell’abitazione dell’uomo i militari hanno rinvenuto un televisore, alcune biciclette, attrezzi agricoli, trapani, attrezzi da parrucchiere e capi d’abbigliamento di cui l’uomo non ha saputo indicare la provenienza. Il 61enne è stato denunciato per ricettazione. Sono in corso le ricerche per accertare la provenienza della refurtiva e restituirla ai legittimi proprietari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here