Nuova Ostia, sgomberato l’appartamento di Silvano Spada – FOTO E VIDEO

Al posto dello spioncino era stata installata una videocamera

9/10/2018 – Continuano le operazioni di ripristino della legalità volute dall’amministrazione sul litorale romano. Questa mattina oltre 150 agenti del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale sono intervenuti in via Antonio Forni a Nuova Ostia, per lo sgombero di un appartamento illecitamente occupato dalla famiglia di Silvano Spada cugino di Roberto, ritenuto il reggente del clan e “famoso” per la testata al giornalista Rai. Sulla porta, aperta con un frullino, gli agenti hanno trovato installata una videocamera al posto dello spioncino. Proprio sull’ingresso dell’appartamento, nel novembre dello scorso anno furono esplosi cinque colpi di pistola. Nell’abitazione vivevano la compagna e i figli. Spada si trova infatti in carcere.

Le attività che hanno preso il via poco dopo le 8 sono coordinate dal Comandante Generale del Corpo Antonio Di Maggio e hanno visto il supporto del reparto mobile diretto dal Commissariato di Lido, si inseriscono in un ampia operazione di recupero del patrimonio immobiliare comunale e la sottrazione dello stesso, all’illegittima gestione di sodalizi criminali a carattere familiare.
Le operazioni di sgombero sono tutt’ora in corso.

“Questa mattina – ha scritto il Sindaco Virginia Raggi su twitter – abbiamo sgomberato un’altra casa popolare a Ostia, abusivamente occupata ancora da membri del clan Spada. Insieme alla Polizia Locale non daremo tregua a chi vive nell’illegalità. Andiamo avanti con determinazione e coraggio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here