Torna a Ostia la Madonnina dei “sofferenti” rubata. Da oggi nove giorni di preghiera

foto di La Mia Ostia (Aldo Marinelli)

29/11/2021 – Sottratta ai credenti di Ostia con il favore delle tenebre la scorsa estate, torna la statua della Madonnina dei “sofferenti”, la copia esatta della vergine Maria della piccola Santa Bernardette Soubirous, a lei infatti apparsa nella cittadina di Lourdes nella Francia meridionale e che è una dolce consolazione per tanti malati nel corpo e nell’anima.

Dal 29 al 7 Dicembre – spiega reverendo don Roberto Visier, Parroco di San Nicola di Bari e Prefetto delle Chiese di Ostia – presso la chiesa parrocchiale, davanti alla nuova statua della Madonna di Lourdes, faremo la novena (una particolare preghiera che si articola in nove giorni consecutivi, ndr)dell’Immacolata tutti i giorni dopo la messa delle 18.00. Inoltre la preghiera verrà fatta anche sabato 4, nel quale celebreremo la festa patronale di San Nicola, sempre alle 18.30 e infine martedì 7 dalle 20.00 fino a mezzanotte la vigilia dell’Immacolata. Infine finalmente mercoledì 8, benedizione della statua della Madonna di Lourdes e riposizionamento nella grotta dopo la messa delle 11.”

L’importante immagine tornerà nella suo luogo amato dai fedeli dopo questo percorso intenso. Essa fa parte di quelle statue sul Territorio Lidense che ormai fanno identità storica per tutti i cittadini. Infatti rappresenta quella triplice raffigurazione di Maria santissima, nelle sue più importanti apparizioni, presente in Ostia in diverse chiese e che vede appunto qui  a San Nicola la madonna di Lourdes, presso Nostra Signora di Bonaria la madonna di Fatima e che vedeva quella di Medjugorje a Stella Maris oggi in via di ricollocazione in nuova sede essendo passata la cappellina adiacente alla chiesa ortodossa che ha inaugurato pochi giorni fa il mosaico della cosiddetta ‘madonna delle badanti’.

Tuttavia la madonnina di Lourdes è stata la prima sul Territorio; infatti una riproduzione della celebre “grotta” di Massabielle si trova nella cittadina lidense proprio di fronte alla chiesa san Nicola di Bari. Prima questa poi la costruzione dell’Ospedale G.B. Grassi hanno designato la “Vocazione” di questo tempio cristiano, e delle famiglie che lo frequentano, alla cura dei sofferenti. Con il passare di questi anni il Parroco – oggi anche Prefetto delle Chiese di Ostia – reverendo don Roberto Visier ha definito questo carisma evangelico. Oggi è nota la speciale preghiera mensile di questa comunità insieme a chi soffre ogni secondo lunedì del mese dopo la messa delle 19, ma i sacerdoti hanno saputo estendere la misericordia di Dio verso i bisognosi, come i senza tetto o i poveri edificando servizi igienici e docce per le persone che in questi anni sempre più si sono trovate in difficoltà. Ben due Vescovi ausiliari, mons. Paolo Lojudice – oggi cardinale e arcivescovo di Siena – e mons. Gianrico Ruzza – attuale vescovo di Civitavecchia e Fiumicino – hanno benedetto e accompagnato la costruzione di queste nuove semplici strutture.

Da qualche anno poi la chiesa san Nicola è stata benedetta da un vero e proprio pellegrinaggio, insieme alla statua della madonna di Lourdes, all’interno del vicino Ospedale, proprio in mezzo ai malati. Un evento straordinario che certamente si ripeterà ciclicamente anche grazie all’Amore delle dame e dei barellieri dell’Unitalsi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here