Fuochi d’artificio “elettorali”, opposizioni contro il M5S


30/08/2021 – I fuochi d’artificio programmati per la serata di domani davanti alla Rotonda di Ostia hanno inevitabilmente scatenato la discussione politica. Ad accendere gli animi è stata la modalità di assegnazione dell’incarico per i giochi pirotecnici, diretta, modalità che il Movimento 5 Stelle in campagna elettorale aveva dipinto come “la fonte di tutti i mali” e poi la coincidenza con la presenza del Sindaco Virginia Raggi ad Ostia per una cena elettorale in programma proprio a pochi metri dall’area dove si svolgeranno i giochi pirotecnici.

“La notizia lascia sgomenti. Quasi trentamila euro di soldi pubblici, sottratti alle risorse destinate alla cultura, sono stati utilizzati tramite l’ennesima assegnazione diretta per organizzare uno spettacolo pirotecnico programmato con astuzia proprio davanti al ristorante dove si terrà una cena elettorale grillina”. A dirlo è Marco Possanzini, Segretario Sinistra Italiana X Municipio. “Nemmeno a dirlo, ospite d’onore sarà la Sindaca Raggi. Va precisato che lo spettacolo pirotecnico doveva tenersi la sera di Ferragosto al Pontile ma è stato astutamente posticipato per allietare la presenza della Sindaca durante una iniziativa mangereccia di campagna elettorale. Senza freni inibitori, senza alcuna vergogna, il M5S organizza la serata elettorale grillina con tanto di fuochi d’artificio, pagati dai cittadini, strappando le risorse ai fondi destinati alla cultura. La legittimità formale del provvedimento non può ammantare l’immoralità della scelta vergognosa di utilizzare soldi pubblici per allietare la digestione dei commensali durante la cena elettorale grillina. Scriveremo al Prefetto per chiedere  un autorevole intervento e alla Sindaca, alla Presidente uscente e al Candidato Presidente Alessandro Ieva, per chiedere che lo spettacolo pirotecnico venga annullato e le risorse risparmiate riallocate nei fondi destinati alla cultura”.

“Scopriamo che i fuochi d’artificio destinati al tradizionale appuntamento di ferragosto a Ostia verranno invece esplosi il 31 agosto davanti al ristorante in cui si terrà la cena elettorale per la sindaca Raggi e dove sarà presentato anche il candidato alla presidenza del Municipio X Ieva. Fuochi costati ai cittadini del municipio 28mila euro”. Così in una nota Monica Picca, capogruppo della Lega in X Municipio. “Venti minuti di spettacolo pirotecnico per un evento di propaganda elettorale, alla faccia della trasparenza 5 Stelle. Presenteremo un’interrogazione urgente e ci auguriamo che almeno stavolta la sindaca rinunci alla solita passerella su un Municipio in cui regna il degrado. Di fatto trasparenza addio, ma almeno salverebbe la faccia”.

“Noi continuiamo a credere nella politica con la P maiuscola. Non ci potremmo mai arrendere ad iniziative che allontanino ancora di più i cittadini a partecipare al miglioramento del vivere sociale. Organizzare dei fuochi di artificio il 31 agosto presso Piazzale Cristoforo Colombo, in vicinanza del luogo dove si svolgerà la cena elettorale di Virginia Raggi, sia pur formalmente e legalmente ineceppibile, denota una caduta di stile che non ci saremmo mai aspettati dal Movimento 5 Stelle”. Lo dice Mario Falconi, candidato alla Presidenza del X Municipio per il centro sinistra Cosa ancora più paradossale è che la determina fatta dalla Giunta del X Municipio ha sottratto le ultime risorse a disposizione dell’assessorato alla Cultura. Chiunque governerà dopo le elezioni del 3 e 4 ottobre non avrà a disposizione nemmeno un euro sino alla fine dell’anno per un settore che un settore che non solo non andrebbe depauperato, ma anzi arricchito di risorse ed iniziative”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here