DIARIO DI BORDO – L’autore Antonio De Falco ‘sbarca’ ad Ostia “Sotto il sole di Icaro”


25/07/2021 – E’ in uscita in questi giorni il libro “Sotto il sole di Icaro” del giovane autore lidense Antonio De Falco, già alla sua quinta produzione letteraria e vincitore del premio internazionale per le Emozioni della città di Cattolica inserito nella kermesse per la letteratura italiana nel mondo.

“Sotto il sole di Icaro” – edito da PAV edizioniè un testo che investiga sulla psiche umana; il genere ‘giallo’ è arricchito da un profondo studio che l’autore ha compiuto per sette anni anche frequentando lezioni di criminologia psichiatrica alle università romane e osservando il comportamento umano attraverso quella griglia scientifica che emerge dalle conoscenze acquisite.

La letteratura criminologica è stata poi personalizzata da De Falco attraverso un linguaggio metropolitano comune e arricchita dalla sua spiccata sensibilità al sociale e alla vita civile.

Il testo è tessuto da una trama allegorica nella quale il lettore potrà immedesimarsi catarticamente in diversi personaggi; questi in qualche modo rappresentano la diversità neuronale di un unico cervello ‘sociale’  e le relazioni tra di esse quasi ricordano il rapporto delle sinapsi che, sebbene diverse, mantengono in vita un unico esser umano, un grande vivente.  

Nel libro l’autore cerca anche di indagare sulla possibilità o meno di un delitto che possa chiamarsi pienamente “perfetto”; la domanda invece che porsi sulla perfetta fattibilità di un delitto ribalta il punto d’osservazione verso la responsabilità dell’uno e dell’altro, di chi lo commette e di chi – in un certo senso – lo subisce: il delitto perfetto è il delitto dell’animo, ovvero quello che una volta eseguito non è mai come è stato pensato dal carnefice e ovviamente nemmeno mai ipotizzato dalla vittima. Il delitto perfetto è un compromesso nel quale ciascuno cede una parte del proprio Sé in virtù di un finale comune inaspettato.

Chiaramente questo è in realtà un paradosso inconscio ai soggetti, ma trova un fondamento nelle dinamiche sociali. Nel racconto De Falco introduce il tema della “dipendenza da sostanze” come il conseguente surrogato capace, in una esistenza chiaramente patologica, di sostituire la parte mancante di Sé alla quale si è ceduto.

Sotto il sole di Icaro vi coinvolgerà ad ogni pagina, perché l’autore vuole stupire cambiando repentinamente ritmo ed energia nel testo. Sarà a breve in vendita collegandoti online al sito www.pavedizioni.it e ricevere dunque la tua copia cartacea, ma già potrete leggere il giovane scrittore nei suoi precedenti esperimenti letterari tra cui i più significativi: IF (edito da PAV), Silenzio (editoriale Programma).

“Ostia – conclude Antonio De Falco ha bisogno, in ogni singolo ambito, dalla politica al sociale alla cultura in genere, di scoprire i ‘suoi’ intellettuali e le sfumature dei ‘suoi’ autori che ne caratterizzano l’identità. Emergente non è sinonimo di ‘scadente’ in quanto nel campo editoriale ogni passo viene fatto con quel coraggio di chi cammina su un campo minato quando però procede senza l’aiuto di nessuno”. 

 

Sdt – La Ciurma

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here