Strage di Ardea, Pignani suicida con un colpo alla tempia. Denunciata la madre


18/6/2021 – Un solo colpo di pistola alla tempia. Così si è tolto la vita Andrea Pignani, il 34enne che domenica scorsa ha ucciso a Colle Romito, Ardea, i fratellini David e Daniel Fusinato e Salvatore Ranieri. Sono i primi risultati dell’autopsia che è stata effettuata ieri sul corpo dell’ingegnere informatico. Per l’esito degli esami tossicologici, dai quali emergerà se Pignani avesse assunto sostanze stupefacenti o psicotrope prima di impugnare l’arma, ci vorranno ancora sessanta giorni.
L’uomo si era tolto la vita dopo essersi barricato nella villetta dove viveva con la madre 64enne. Un solo colpo esploso con quella pistola Beretta 7.65 che apparteneva al padre deceduto lo scorso novembre e mai denunciata.

Proprio la mancata denuncia della pistola ha portato la procura della Repubblica di Velletri ad iscrivere nel registro degli indagati la donna per omessa denuncia dell’arma. La donna infatti avrebbe dovuto rivolgersi alle forze dell’ordine entro 72 ore dalla morte del marito per dichiarare il possesso dell’arma che l’uomo aveva in dotazione in quanto guardia giurata. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here