Focene, troppi parcheggi selvaggi. Cotral rinuncia alle corse

Poggio-Severini: “Ennesimo smacco, sono anni che chiediamo regolamentazione del problema”


10/06/2021 – Niente più Cotral all’interno di Focene. L’azienda ha annunciato ufficialmente il proprio “disimpegno” a causa dei “ripetuti episodi di blocco dei bus”. Un fenomeno, si legge nella missiva inviata al Comune di Fiumicino, dovuto ai parcheggi selvaggi che si verificano in estate e dai soliti continui problemi di viabilità mai affrontati. “Ci troviamo quindi, ancora una volta, a dover denunciare e l’ennesimo smacco per i residenti e per le aziende della località derivata dalla solita scarsa lungimiranza di un esecutivo sempre più assente e lontano dalle vere necessità del territorio”. Spiegano Federica Poggio, vicepresidente consiglio comunale, Lega Salvini Premier e Roberto Severini, capogruppo lista civica “Crescere Insieme”.

“Non bastasse – proseguono – va sottolineata la totale mancanza di informazione: perché in tutto questo, forse per evitare figuracce, nessuno si è preoccupato di avvisare chi usufruisce del servizio. Quello dei parcheggi selvaggi e della viabilità sono problematiche che portiamo costantemente all’attenzione della maggioranza e delle varie commissioni chiedendo interventi non tanto multando o reprimendo chi viene a spendere sul nostro territorio. Ma disciplinando il fenomeno, così come avviene in tutti i luoghi turistici del Paese. Più facile invece far finta di nulla e mettere la testa sotto la sabbia. Va sottolineato che si tratta di un tallone d’Achille, quello del parcheggio selvaggio, che riguarda tutte le località del nostro Comune. Chiediamo quindi al sindaco e alla giunta un immediato cambio di rotta e un piano per conciliare ‘turismo’ e vivibilità dei residenti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here