Ostia – EDUCATORI E GIOVANI IN AZIONE: ORATORI IN RETE  E SCOUTISMO ‘SCUOLA DI SERVIZIO’. E SI DELIBERA L’EDUCATORE SOCIALE MUNICIPALE(ex AEC/OEPA): ASSUNZIONE DIRETTA SENZA PASSARE PER COOPERATIVE – impegno dello scoutismo anche laico con la spesa sospesa per il mercato dell’appagliatore e progetto Vela: scoutismo nominato per il PREMIO NOBEL 2020/21 – un’educazione a civismo e senso di responsabilità sociale “step by step”(‘rituale’ di passaggio, trapasso delle nozioni), non collettivismo generalizzante e livellizzante, si all’educazione al progressivo Servizio[minuto 16.04] – questo e tanto altro nel Ciurma Chronicles Report di Giugno.

————————————————————————————–

“GIUGNO 2021” – IN QUESTO REPORT [x vedere il video vai qui sotto dal tema che ti interessa manda pure al minuto indicato a fianco]:

01.44 – DANIEL E DAVID: un’assurda paradossale tragedia – un folle malessere non percepito – l’assenza di una rete inter domiciliare/inter istituzionale – osservare le dinamiche dei quartieri aldilà dell’apparenza – riforma strutturale del sistema sociale assistenziale – rivedere protocolli interventi psichiatrici – revisione legge basaglia – visite domiciliari – assunzione in piattaforma asl municipale di educatori sociali professionali – formazione di equipé o pool inier disciplinari – creare strutture tra agenzie pedagogiche scolastiche educative ‘di sistema’ – abrogare il volontarismo
11.05 – SENZA TETTO TROVATO MORTO NEL PARCHETTO PRIMA DI SPACCIO ARTE: il paradosso di un orrendo spettacolo – degub del sociale in ambito emergenza abitativa – spaccio arte progetto che accende i riflettori ma poi bisogna presidiare e controllare territori con educatori e centri diurni -l’eventismo
16.04 – EDUCATORI E GIOVANI DI OSTIA IN AZIONE, ORATORI E SCOUTISMO – impegno dello scoutismo anche laico con la spesa sospesa per il mercato dell’appagliatore, scoutismo nominato per il PREMIO NOBEL 2020/21 – un’educazione step by step, varie età e progressione ‘rituale’ di passaggio, trapasso delle nozioni, non collettivismo generalizzante e livellizzante, si all’educazione al progressivo Servizio –
21.19 – POLPETTE AVVELENATE AL PARCHETTO FIAMME GIALLE – strategia criminale?
21.54 – GIOVANI E MOVIDA, PROTESTA COMMERCIANTI E CHIUSURA DI LOCALI: evidente bisogno di incontro tra attività e commercianti del waterfront –
22.58 – BULLISMO MINORILE SESSISTA E/O OMOFOBO?: dodicenni maschi aggrediscono ragazzine e ragazzo stile ‘fluido’ – problema culturale o educativo? – diversa gestione di dinamiche evolutive quindi sensibili: si a rete pedagogica di professionisti no ideologia no politica no scontro tra culture, il pericolo di far ricadere il peso del duro confronto tra adulti sullo sviluppo delle personalità in crescita, équipe e pool inter disciplinare tra agenzie educative tutti a sostegno e intorno alle famiglie, il garante dell’infanzia locale – presa di responsabilità etica dei media su questi fatti di cronaca – etica politica e dei partiti su problematiche socio pedagogiche, senso del limite,
30.45 – CONSULTA ANIMALI: preoccupazione per l’immobilismo, solo chat no riunioni, surplus di messaggi social decontestualizzati, unico problema sollevato pericolo delle reti su lungomare contro uccelli migratori, interruzione del percorso e processo rappresentativo istituzionale, cambio di passo in negativo con il passato, pericolo di una influenza dei conflitti e competizioni tra partiti e strategie della politica dei consensi, speranza per una tipologia futura di consulte permanenti che distingua partecipazione cittadine e associazionismo dalle filiere collegate ai partiti,
33.51 – OSSERVARTORIO AMBIENTALE: continua un proficuo lavoro, impostazione corretta da parte dell ex presidente Gasparini, taglio tematico e attivista dell’osservatorio, rete strutturata su cui si innestano i volontari di volta in volta, dal 15 Giugno operativo a fianco delle altre organizzazioni istituzionali e protezione civile per emergenza incendi, ruolo primario al COI comando osservazione incendi,
36.10 – LIMITI E POTENZIALITA’ DELLA CONSULTA INCLUSIONE SOCIALE: importante presa di responsabilità del grande lavoro da fare in futuro, limiti dovuti alla partenza della consulta permanente handicap e osservatorio barriere architettoniche, presa di coscienza di un certo criticismo sterile, obiettivo dei tavoli non raggiunto e il caso del tavolo minorile famiglie nessun progetto arrivato in porto in periodo di necessità,
39.33 – CONSULTA CULTURA: documento progettuale della casa della cultura preparato, finalizzato un lungo e accurato percorso ben partecipato, tributo all’ex presidente Gasparini, luogo che accoglie progettualità anche già avviate che mirano al coinvolgimento cittadino e delle associazioni, preoccupazione per un centro che teoricamente vorrebbe accogliere tutto lo scibile dell’associazionismo culturale sociale scolastico, forte limite del mancato coinvolgimento dei centri di culto delle culture che si poggiano su di questi e della chiesa presenza capillare sui territori,
44.07 – CONSULTA VOLONTARIATO: concentrata sull’attività di emergenza alimentare con mercato sociale dell’appagliatore, più attenzione in futuro per l’integrazione con la chiesa e i centri di culto, rilancio dell’importanza dell’ufficio della pace e del dialogo la sua attivazione seria e strutturata. importanza della rete per l’ambito giovanile la sua attivazione a guida dei servizi sociali e scuole consulte e commissioni, attivazione di unità di strada educative professionali su cui poggiare le reti di volontari vari, attivazione del target familiare e minori nel giusto comparto no solo cultura ma pedagogia e o inclusione sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here