DIARIO DI BORDO – Sant’Aurea, al via la festa


“La basilica e cattedrale di Sant’Aurea estende l’invito a tutti voi cittadini – dichiara Padre Agostino Ugbomah, parroco della chiesa stessa – per partecipare insieme alla festa della sua patrona nei giorni dal 27 al 30 maggio 2021.”

Le radici cristiane di Ostia, Aurea, fatta candida nel sangue per noi lidensi di ieri e di oggi; tutti invitati dunque perché non è solo santa della chiesa universale, ma un’eroina per tutti soprattutto in questo tempo nel quale viviamo in maniera drammatica la violenza sulle donne. Come cristiani lidensi abbiamo il dono di ritrovare nello sguardo di Aurea il senso profondo della nostra testimonianza più coerente con la storia della nostra città di Ostia. Una ragazza dai capelli dorati uccisa dall’establishment, dal pensiero unico di quel periodo imperialista romano. Scomoda, intelligente, libera, bella, donna, cristiana: era troppo, doveva essere cancellata, non potevano controllarla.

L’antica cappella di sant’Ercolano dove fu giustiziato insieme a Sant’Aurea (adiacente al cimitero di Ostia Antica)

La gettarono nel mare con una pietra al collo legata, dopo averla giustiziata insieme al soldato Ercolano nel luogo dove sorge l’antica cappella accanto al cimitero di Ostia Antica.

Tuttavia qualche giorno dopo le onde l’adagiarono sulla nostra battigia con delicatezza, slegata, libera, bella. Una ragazza uccisa dai potenti diede inizio alla fine dell’impero glocale dell’epoca sul suolo di Ostia perché il Signore guarda in silenzio ma non dimentica l’ingiustizia. Perché il sangue dei martiri per Gesù ha questa potenza, ieri in Roma, oggi – ad esempio – in Medio Oriente, in Cina e così sarà sempre fino a quando la misura di questo calice amaro sarà colma.

“Nonostante le difficoltà del tempo che stiamo vivendo – conclude Padre Agostino proprio per dare un segnale forte, quest’anno la parrocchia ha deciso di festeggiare la nostra patrona attraverso un triduo religioso che vedrà la partecipazione di tutti i gruppi parrocchiali. In conclusione di questi giorni di festa la Santa Messa sarà solenne, con il Cardinale Mario Grech, Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi, sabato 29 Maggio 2021 alle ore 19,00.”

Il programma di questo triduo importante perché riprende di fatto la vita della comunità cristiana dopo il dramma della pandemia è ricco e partecipato, costruito da momenti di confronto culturale oltre che di profonde esperienze liturgiche.

Giovedì 27 Maggio alle 17.30 il gruppo dell’Oratorio Vintage, insieme a quello Vespertino e alla comunità della cappella del Buon Consiglio proporrà una riflessione su La Fede nel Tempo del Covid. Seguirà la celebrazione della Santa Messa, un’apericena e l’intrattenimento nei giardini della chiesa.

Venerdì alle 17.30 la bellissima testimonianza di fede di quelle che potrebbero essere definite le eredi preferite da Aurea, le suore, francescane, pallottine e i cristiani in Servizio verso i più fragili come la Caritas e i Catechisti; si rifletterà insieme sul tema Lo Spirito Santo soffia dove vuole: iniziative e proposte per i giorni nostri. Segue una bancarella solidale della Caritas e la raccolta alimentare. Infine la santa Messa.

Sabato a partire dalle 15 sarà il tempo della gioia, del gioco, dei giovani; giochi e premiazioni e poi a seguire la riflessione sul mondo giovanile cristiano a cura dell’Oratorio, dei Capi Scout, dei ragazzi della Cresima e post Cresima. Il tema condiviso è “Giovani di oggi: coraggiosi come sant’Aurea?” Per concludere raggiungerà la comunità il cardinale Mario Grech per la santa Messa delle 19 segno che lo sguardo della curia romana è profondamente attenta alla storia di Ostia che nell’antichità dopo Roma era, da qui, la diocesi più importante della cristianità dopo Roma. Il Vescovo di Ostia aveva l’onore di porgere il pallio papale al Sommo Pontefice. 

Domenica, dopo la santa Messa delle 19 sulla Santissima Trinità, ci sarà la premiazione finale delle giornate di festa con l’estrazione dei Premi sant’Aurea. 

Storia, fede, gioco, ma anche passato e coscienza delle nostre radici, presente di resurrezione e orizzonte futuro della chiesa e della più ampia comunità di Ostia saranno in questi giorni i temi per tutti coloro che parteciperanno. Non mancate perché Aurea ci invita oggi come ieri a esaltare la vita, perché la sua morte non ha avuto l’ultima parola.  

Sdt – La Ciurma

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here