Campidoglio, pubblicati tre bandi per gli impianti sportivi. C’è anche il Giannattasio di Ostia

Tasciotti: tre tasselli fondamentali per dare seguito all’opera di riorganizzazione dell’impiantistica della Capitale


21/05/2021 – Il Dipartimento Sport e Politiche Giovanili ha pubblicato quest’oggi gli avvisi pubblici per l’affidamento in concessione di tre impianti sportivi di proprietà di Roma Capitale: il Giannattasio ad Ostia, l’impianto in via Casal Boccone e quello in via Norma.

Il Giannattasio, ex Stella Polare, che si trova ad Ostia ed è stato gestito per diversi anni dalla Fidal Lazio, vede attualmente in fase di completamento una serie di lavori per la sua completa ristrutturazione, qualche anno fa è stata rifatta completamente la pista di atletica ed ora si sta procedendo alla sua complessiva messa a norma.

Il valore della concessione è stimato per € 1.420.000 e la durata prevista è di anni 6. Tutte le informazioni sono disponibili qui: https://www.comune.roma.it/web/it/bando-concorso.page?contentId=BEC782929

L’impianto in via di Casal Boccone è una struttura multidisciplinare sita in zona Bufalotta; la struttura è in ottime condizioni e al suo interno è possibile trovare campi di calcio a 5, calcio a 8, tennis, un campo pratica golf e una palestra.

Il valore della concessione è stimato per € 1.350.000 e la durata prevista è di anni 6. Tutte le informazioni sono disponibili qui:

https://www.comune.roma.it/web/it/bando-concorso.page?contentId=BEC782946

Infine il terzo impianto è quello situato a via Norma: uno storico impianto sportivo dedicato al gioco del calcio in zona Prenestina, con diveri campi di calcio a 11, calcio a 5, calcio a 8.

Il valore della concessione è stimato per € 2.140.000 e la durata prevista è di anni 6. Tutte le informazioni sono disponibili qui:

https://www.comune.roma.it/web/it/bando-concorso.page?contentId=BEC782916

Prosegue l’operato del Dipartimento Sport e Politiche Giovanili con la redazione di avvisi pubblici per l’affidamento di impianti sportivi di Roma Capitale con concessioni scadute o revocate. Molti impianti della Capitale si trovano senza un concessionario in regola, la via preferenziale per questa Amministrazione, così come imposto dalle normative vigenti, è quella di procedere con un bando pubblico di concessione. Quest’oggi Roma Capitale ne pubblica ben tre, a dimostrazione di come, dopo del tempo tecnico necessario per riavviare una macchina amministrativa bloccata dopo anni di inerzia e di rinnovi fuori legge, ora l’Amministrazione Raggi abbia le carte in regola per rinnovare dalle fondamenta l’intero comparto sportivo”, dichiara l’Assessore allo Sport, Turismo, Politiche Giovanili e Grandi Eventi Cittadini Veronica Tasciotti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here