Pesca di frodo, sequestrate oltre 600metri di reti a pescatori di frodo

12/3/2021 – Continua il contrasto alla pesca illegale e il controllo sulla filiera della pesca a tutela del consumatore e dell’ambiente marino e costiero da parte della Guardia costiera di Roma.

A seguito di segnalazioni pervenute, e dei costanti controlli, questa mattina i militari dell’Ufficio Locale Marittimo di Fregene, coordinati dalla Capitaneria di porto di Roma, sono stati impegnati in attività di controllo riguardo la pesca di frodo sul litorale di Passoscuro, durante la quale sono state elevate sanzioni per 1000 euro e sequestrati circa 600 metri di reti da posta detenute da pescatori abusivi e pronte ad essere calate illegalmente (privi di licenza e delle previste documentazioni ed autorizzazioni).

La Capitaneria di Porto di Roma, sotto il coordinamento della Direzione Marittima di Civitavecchia, rimane attenta al contrasto alla pesca di frodo senza tolleranza per i trasgressori e con l’obiettivo di garantire la salute pubblica attraverso una costante e mirata presenza, e tutela dell’intera filiera della pesca e dell’ambiente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here