Il consiglio chiede al Campidoglio di avviare la lotta biologica alla cocciniglia nelle pinete di Ostia

19/03/2021 – Sale la preoccupazione del parlamentino lidense sull’infestazione della Pineta di Castelfusano da parte della “cocciniglia tartaruga del pino” (Toumeyella parvicornis).
E’ stato infatti approvato ieri all’unanimità di tutte le componenti politiche uno specifico atto dove si chiede alla Sindaca e all’assessorato capitolino competente l’avvio di una specifica sperimentazione di lotta biologica utilizzando insetti predatori autoctoni/naturalizzati o altre procedure compatibili al particolare e delicatissimo ecosistema delle pinete di Castelfusano e Acqua Rossa.

“La sperimentazione – specifica il Presidente della Commissione Ambiente , Territorio e Sicurezza Francesco Vitolo – in corso su più di mille pinus pineas capitolini, riguarda infatti tipi di intervento (trattamenti endoterapici, lavaggi di chioma, aumento della vigoria della pianta con potature di rimonda e/o bio-attivazione del suolo) che però non sembrano di facile applicazione nel trattamento antiparassitario su aree boschive di vasta scala. Nelle nostre pinete dovranno essere individuate cure compatibili con il vincolo dell’uso di prodotti fitosanitari in un ambiente protetto come quello della Riserva Statale del Litorale Romano ai fini della salvaguardia della biodiversità”.
In aula – conclude Vitolo – oggi si è fatto un grande lavoro e portare a compimento questo atto, è stato di grande importanza per tutta la collettività, ma soprattutto la dimostrazione di una rinnovata e costante attenzione alle tematiche ambientali”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here