Cerveteri, nuovi arredi per la Palude di Torre Flavia

Azione sinergica tra Comune, ARSIAL, Città Metropolitana e Volontari

23/03/2021 – Prosegue forte l’azione sinergica tra Amministrazione comunale di Cerveteri, ARSIAL, Città Metropolitana di Roma Capitale e realtà di Volontariato ambientalista del territorio per la promozione e valorizzazione dell’Area Protetta della Palude di Torre Flavia.

Nella giornata di ieri, lunedì 22 marzo, sono stati posizionati all’ingresso della Palude di Torre Flavia alcuni arredi destinati alla libera fruizione dello spazio per scolaresche, una volta che sarà possibile tornare ad organizzare uscite formative, e più in generale ai visitatori e appassionati dell’area protetta del Litorale.

“Anche durante la zona rossa, che di fatto sancisce l’impossibilità di spostarsi se non per motivi di reale necessità, stiamo lavorando per arricchire ed impreziosire sempre di più la Palude di Torre Flavia, un patrimonio naturalistico che nel corso degli anni sta entrando sempre più nel cuore di associazioni ambientaliste e cittadini – ha detto Elena Gubetti, Assessora alle Politiche Ambientali del Comune di Cerveteri – nel dettaglio, nell’intervento realizzato ieri, sempre sotto la supervisione di Città Metropolitana, sono stati posizionati un tavolo in legno con delle sedute e un pannello dedicato ad Anna Guidi, giovane biolaga scomparsa prematuramente, che per anni ha lavorato all’interno della palude e ha redatto ‘La Carta della Vegetazione di Torre Flavia’, grazie alla quale è stato possibile identificare oltre 130 specie di piante all’interno del sito”.

“Con l’occasione – conclude l’Assessora Elena Gubetti – faccio un ringraziamento al Dottor Corrado Battisti, Responsabile del sito per Città Metropolitana di Roma Capitale, all’ARSIAL, al Delegato alla Palude sempre presente alle tante iniziative a sostegno e tutela della nostra Palude”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here