OSTIA SEGRETA – L’Idroscalo di Ostia, impianto per l’ammaraggio e il decollo degli idrovolanti – VIDEO

foto ISTITUTO LUCE

L’Idroscalo “Carlo Del Prete” (oggi noto come Idroscalo di Ostia) è stato un impianto per l’ammaraggio e il decollo di idrovolanti e aerei anfibi situato ad Ostia.

Fu realizzato su progetto dell’ingegnere Raffaele Tarantini, ufficiale della Prima guerra mondiale, prima in Fanteria e poi come pilota di bombardieri triplani Caproni, decorato con 4 medaglie d’argento e 1 di bronzo e nel 1936 insignito anche della Medaglia d’oro al valor militare.

I lavori videro un’imponente opera di innalzamento del terreno di circa un metro – per evitare l’insabbiamento che ne aveva già interrotto i lavori nel 1921 – utilizzando materiali dragati dal fiume e la terra proveniente dagli scavi archeologici di Ostia Antica; venne restaurata anche Tor San Michele, che doveva servire come base per il faro dell’Idroscalo, con l’inserimento di un faro sulla struttura già presente della torre. Il volo inaugurale, con destinazione Cagliari (Idroscalo di Elmas), fu operato dalla Società aerea mediterranea il 21 aprile 1928. La struttura venne dedicata alla memoria di Carlo Del Prete, il giovane aviatore che volò con Arturo Ferrarin fino in Brasile e morì prematuramente in un incidente aereo nel 1928.

Dall’Idroscalo romano partivano le linee aeree per l’Africa Orientale Italiana, la cosiddetta Linea dell’Impero. Qui Italo Balbo fece ritorno dalla storica crociera aerea del Decennale il 12 agosto del 1933.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here