Maccarese, sgomberato stabile occupato. Scoperto altare con i nomi di Erich Priebke ed Heinrich Himmler

Nella mattinata odierna gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Fiumicino, diretto da Catello Somma, in collaborazione con il competente Comando della locale Polizia Municipale, hanno dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo emesso dal GIP di Civitavecchia relativo ad uno stabile sito a Maccarese, in via Castel San Giorgio, ex presidio ASL Roma 3.

Le indagini degli investigatori del Commissariato hanno permesso di accertare come lo stabile in argomento fosse occupato abusivamente dal 2008 dall’associazione culturale “Fons Perennis”, vicina a al movimento politico di estrema destra “Casapound”.

La struttura veniva anche utilizzata per incontri tra i “leader nazionali” dello stesso movimento.

Sul posto è stato identificato solo il guardiano, ma all’interno non era presente alcuno.

Durante le operazioni di controllo, all’interno dello stabile a cui sono stati apposti i sigilli, gli Agenti hanno rinvenuto e sequestrato materiale e simboli riconducibili al periodo e alla propaganda del nazismo e del fascismo.

In un locale è stato altresì rinvenuto un altarino, con tanto di pane e vino, riportante i nomi di alcuni defunti, tra cui Erich Priebke ed Heinrich Himmler.

Hanno preso parte al servizio anche gli uomini dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, del Reparto Mobile, personale dell’Arma dei Carabinieri, nonché addetti della Sala Operativa Sociale di Roma Capitale.

“Lo stabile – commenta il sindaco di Fiumicino Esterino Montino – era occupato da movimenti di estrema destra. È stata così ripristinata la legalità sul nostro territorio. Tra le altre cose si tratta di un immobile da sempre di proprietà del Comune che aveva una funzione di presidio sanitario.
Da tempo l’amministrazione comunale insieme alla Regione Lazio e alla Asl Rm3 lavora su un progetto per una struttura sanitaria territoriale, una struttura di lunga degenza e un hospice. Proprio nei mesi scorsi la Regione aveva comunicato la disponibilità a procedere con la progettazione della struttura di Maccarese.
Ringrazio il prefetto Piantedosi, il Questore di Roma e le altre forze dell’ordine per avere deciso ed eseguito lo sgombero. Un particolare ringraziamento al commissario Catello Somma che ha guidato l’operazione in modo impeccabile ed efficiente.
L’immobile è stato posto in custodia di un rappresentante designato dall’amministrazione comunale fino alla conclusione delle indagini di rito da parte della magistratura.
Per quanto riguarda il Comune, in accordo con la Questura, stiamo eseguendo gli interventi di sbarramento per evitare ulteriori occupazioni.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here