DIARIO DI BORDO – A Ostia Papa Francesco, la Laudato Si’: videoconferenza ‘UniOstia’ del Prof. Guido Antiochia

Il Prof.Guido Antiochia, sala Riario [episcopio del Vescovo di Ostia] prima settimana di Unità dei Cristiani in Ostia

Si terrà Mercoledì 17 Febbraio alle ore 17 – 17.30 una videoconferenza del Professore Guido Antiochia sulla Laudato Si’, la celebre lettera apostolica di Papa Francesco, per conto dell’ “Uniostia” sul tema: “Il dominio e lo sfruttamento della natura nella cultura occidentale”, il link sarà pubblicato sul sito facebook dell’Uniostia e sul  sito web della stessa https://www.uniostia.it/

Guido Antiochia è un noto e storico professore di religione, ora in pensione, che ha proseguito il suo impegno formativo ed educativo come referente della Rete Pacis (associazione la Ciurma), in collaborazione con la Prefettura di Ostia e la Diocesi di Roma, che si occupa di Incontro Ecumenico e di Dialogo tra le Religioni.

L’impegno del professore mette in luce l’importanza che dalle scuole emerga quella passione anche cittadina degli insegnanti; qualche anno fa la moglie di Guido Antiochia, anche lei importante docente di religione del territorio professoressa Concetta de Meo (Titti) aveva radunato diversi professori lidensi per operare insieme aldilà di diversi Istituti. Questo progetto non è terminato e anzi si cerca sempre di proseguire; in questi ultimi mesi ci si orienta verso un percorso più vicino alla cultura e all’unità educativa di strada.

La Cultura locale ‘Cristiana’ è cresciuta molto in questi anni, anche grazie all’impulso dato dagli ultimi Vescovi, ad iniziare da Sua Eminenza Paolo Augusto Lojudice, oggi Cardinale e Arcivescovo di Siena. Anche a seguire i suoi successori i Vescovi mons. Gianrico Ruzza, oggi Vescovo di Civitavecchia, e don Dario Gervasi attuale Vescovo di Roma Sud e Ostia, hanno proseguito questo percorso di consapevolezza e testimonianza che a breve potrebbe concretizzarsi anche con una Commissione Cultura della Prefettura di Ostia in modo da mettere in rete, ufficialmente, tutte le iniziative cristiane del Territorio anche attraverso un calendario ordinario.

“Desideriamo ardentemente – dichiara Uniostia che ha sede presso l’I.C. Via Mar dei Caraibi, Stella Polareche presto si torni alla normalità. Ci auguriamo tuttavia che il 2021 sia per tutti un anno decisamente migliore e diverso da quello che ci siamo lasciati alle spalle, mesi che hanno sconvolto il mondo, e che hanno lasciato il segno su tutti. Anche noi di Uni Ostia, nel nostro “piccolo emisfero” di associazione del Terzo Settore, siamo stati costretti ad abbandonare la nostra consolidata routine ed abbiamo dovuto trovare soluzioni nuove ai tanti limiti derivanti dalla pandemia. Ci auguriamo che il nostro lavoro, pur nei vincoli forzatamente imposti dalla situazione e dalle Autorità, abbia risposto fino ad oggi alle aspettative dei nostri soci. La nostra promessa per l’anno nuovo è quella di continuare con lo stesso impegno e la stessa dedizione profusi durante l’impossibile 2020, nella amara consapevolezza che anche per i mesi a venire, pur nella speranza che l’atteso vaccino compia il miracolo, il lavoro cui saremo chiamati sarà comunque arduo e pesante, e sempre in situazioni certamente non facili. E’ molto probabile infatti che, almeno fino alla prossima estate, non sarà possibile riprendere gli stessi ritmi e canoni operativi che hanno caratterizzato i precedenti anni accademici. Continueremo ad operare in Rete sia per non vedere avvilite e soffocate le relazioni umane tra gli associati, sia per continuare a sostenere, sia pure a distanza, ogni possibile iniziativa culturale. Promettiamo comunque che saremo pronti a riprendere le attività in presenza e tutte le iniziative che hanno caratterizzato i passati anni accademici, quando la situazione generale lo consentirà. In tale attesa rinnoviamo ancora tanti fervidi auguri a tutti di buon 2021, “anno della fiducia e della ripresa”

Per conoscere tutte le iniziative di questo splendido centro di cultura accademica potrete collegarvi al sito https://www.uniostia.it/

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here