ABBIAMO RICEVUTO – Aggiornamenti sull’antenna a Ostia Antica

Negli ultimi giorni sono emerse notizie sconcertanti in merito all’iter seguito, o meglio NON seguito, per ottenere le presunte autorizzazioni di costruzione per l’antenna. In pratica sembra che la documentazione non sia mai arrivata all’Ufficio Tecnico del X Municipio, in quanto la mail utilizzata dalla ditta incaricata di effettuare i lavori è sbagliata, facendo riferimento al XIII Municipio che non esiste più!

È per questo motivo che tutte le istanze di accesso agli atti sono ancora adesso senza risposta, nonostante i 30 giorni siano scaduti da tempo. Questo è confermato anche dai vari consiglieri che stanno tentando senza successo di reperire informazioni circa gli atti che hanno portato all’inizio dei lavori.

E la cosa che rende il tutto una faccenda kafkiana, è che alla nostra richiesta di visionare i permessi, alla nostra domanda se qualcuno ha verificato che le carte fossero tutte in regole, la risposta è sempre stata o che le verifiche non hanno riscontratoalcuna anomalia, o che ci saremmo dovuti rivolgere all’Ufficio Tecnico, lo stesso ufficio che ha sepolto la nostra istanza di accesso agli atti depositata il giorno 14 dicembre, e che non ha mai ricevuto i suddetti atti, che sembrano essere fermi al dipartimento PAU di Roma. Almeno fino a ieri, perché nel frattempo qualcosa si è mosso, come andrò a illustrare adesso.

La domanda è: chi ha concesso alla ditta INWIT autorizzazione ad iniziare i lavori e soprattutto in base a quale documentazione?

Da comunicazione ricevuta dal suddetto Ufficio tecnico del X Municipio a riscontro di uno dei tanti esposti da noi inoltrati (nel dettaglio quello al Ministero dell’Ambiente e al Ministro Costa in persona), il suddetto Ufficio Tecnico risponde testualmente che “nelle competenze di questo ufficio, rientra la trasmissione ai referenti incaricati per la pubblicazione sul sito web di Roma Capitale, dei dati identificativi delle nuove installazioni di telefonia mobile” e “ si trasmette la nota citata in oggetto al Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica di Roma Capitale. Nel merito delle richieste informative di codesto Ministero si informa che la pubblicazione dei dati della Stazione Radio Base di Via Nogara snc è avvenuta con nota prot. CO89609/2020, che si allega”. La pubblicazione deve avvenire (non è chiaro questo) almeno 30 (o 60 o 90) giorni prima dell’inizio dei lavori, per permettere alle persone di presentare le eventuali osservazioni e alla politica locale per individuare eventualmente un sito alternativo e fare i dovuti atti.

E qui inizia la farsa oltre il danno: la nota suddetta riporta la data dell’8 settembre 2020, data in cui tale comunicazione sarebbe dovuta avvenire sul sito web di Roma Capitale, pubblicazione invero MAI avvenuta, ma apparsa miracolosamente solo ieri, in data 27 gennaio 2021, dopo che la richiesta di visionare tale comunicazione è stata inoltrata a tutti gli organi competenti del X Municipio proprio nell’arco della stessa giornata! Evidentemente qualcuno si è reso conto di non aver adempiuto a tutti gli obblighi di legge o di aver “distrattamente dimenticato” di monitorare l’iter burocratico perché tutte le autorizzazioni venissero esaminate e concesse a norma di legge!

Gli atti di cui sopra è gravissimo, in quanto denota un’incuria da parte dell’Amministrazione e un dolo nei confronti dei cittadini che da settimane attendono un riscontro alle legittime istanze di essere tutelati da parte di coloro i quali dovrebbe rappresentarli e garantire in primis la salute degli stessi cittadini, nonché la correttezza e la difesa degli interessi degli stessi di fronte alle multinazionali o ad interessi privati a tutto discapito dei residenti e di color che si trovano a dover soccombere impotenti di fronte a logiche che nulla hanno a che vedere con la salute e i diritti dei cittadini stessi.

Comitato NO ANTENNA A SALINE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here