Via Ostiense, buche e allagamenti. Possanzini: “Al M5S non interessa la sicurezza dei cittadini?”

14/12/2020 – “Siamo veramente senza parole. Abbiamo presentato diversi documenti in Municipio sulla drammatica situazione di Via Ostiense ma, come da prassi, nessuno risponde. Il rischio di incidenti mortali su questa importante via di collegamento, specificatamente nel tratto compreso fra Lido Nord e la rotonda semaforizzata di Ostia Antica, è elevatissimo”. Lo dice in una nota Marco Possanzini, Segretario Sinistra Italiana X Municipio.
“In questi ultimi giorni, mentre la Giunta Di Pillo era intenta nella pratica dell’auto-compiacimento social, la pioggia battente ha letteralmente aperto pericolosi crateri e profonde crepe su Via Ostiense, allagando anche il tratto di marciapiede, rendendolo impraticabile, che permette ai cittadini di raggiungere la stazione di Ostia Antica in sicurezza. Non va assolutamente dimenticato che la Strada Provinciale 8 bis via Ostiense è un’ex Strada Statale ad oggi di competenza della Città Metropolitana di Roma Capitale. Da tempo denunciamo la pericolosità di Via Ostiense, precisamente nel tratto che va dall’incrocio con Via di Castelfusano fino a Lido Nord, in quanto la corsia di marcia verso il mare è significativamente occupata dalla vegetazione, addirittura in alcuni tratti occupa la carreggiata per quasi mezzo metro coprendo interamente la linea continua che delimita il settore stradale. Inoltre, a causa della scarsa cura degli alberi presenti sul settore che divide la Via Ostiense dalla Via del Mare, basta qualche raffica di vento per favorire la caduta di rami e quant’altro sulla corsia di marcia. La corsia di scorrimento verso l’entroterra della città è invece funestata da crateri e buche che costringono le auto in transito a guadagnare sistematicamente il centro strada, andando oltre, al fine di evitare gli impatti con i crateri. Un combinato disposto molto pericoloso che non può più essere ignorato da chi governa il municipio e la città. La pioggia di questi ultimi giorni, come ampiamente previsto, ha peggiorato e di molto la condizione di questa importante via di collegamento. Le auto, costrette a pericolosi slalom per evitare i crateri presenti sulla strada, rischiano di impattare frontalmente. Serve – prosegue Possanzini – l’ennesimo incidente per decidersi ad intervenire e mettere in sicurezza questa importante arteria? Parliamo di una strada percorsa da migliaia di auto ogni giorno, di una strada tristemente nota per la sua pericolosità e per i gravissimi incidenti, troppo spesso mortali. Gli interventi di manutenzione stradale non sono più rinviabili. La presidente Di Pillo dichiarò pubblicamente che per intervenire era necessario attendere i lavori di adeguamento di alcune tubature previsti da Acea. Sono passati molti mesi, di Acea nemmeno l’ombra così come non si vede all’orizzonte alcun intervento di ripristino della condizione di sicurezza di Via Ostiense. Parliamo di sicurezza stradale, della vita dei cittadini, non è accettabile quindi alcuna forma di scarico delle responsabilità. Ricordiamo alla Giunta Di Pillo e alla Sindaca Virginia Raggi, di diritto Sindaca della Città Metropolitana di Roma Capitale, che l’Amministrazione è responsabile della salute e della sicurezza dei cittadini e che quindi è inutile far finta che non esista un problema di sicurezza relativo alla condizione in cui versa Via Ostiense in quanto non potranno sottrarsi alle responsabilità, soprattutto nel malaugurato caso si verifichi un incidente. Come annunciato nelle scorse settimane – conclude Possanzini – faremo di tutto, in tutte le sedi competenti, così come abbiamo fatto per “stimolare” lo sfalcio della vegetazione su Via dei Pescatori, per far si che la Via Ostiense torni ad avere uno standard minimo di sicurezza ad oggi totalmente assente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here