Litorale, fine settimana di controlli. Arrestate dai carabinieri 5 persone

30/11/2020 – Continua con grande impegno l’attività di controllo del territorio dei Carabinieri di Ostia per la prevenzione e la repressione dei reati in genere, anche con la collaborazione dei Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Roma, dei militari dell’8° Reggimento “Lazio”, nonchè di un velivolo del Raggruppamento Aeromobili Carabinieri di Pratica di Mare. Nelle ultime ore 5 persone sono finite in manette.

Nella serata di ieri, i Carabinieri sono intervenuti, a seguito di una segnalazione per rumori molesti, presso un’abitazione di Dragona, dove hanno identificato i 3 occupanti dello stabile, di cui due italiani ed un ecuadoriano, tutti poco più che 20enni. I tre alla vista dei militari, dall’iniziale euforia sono improvvisamente passati ad un atteggiamento nervoso e preoccupato, che ha immediatamente insospettito i militari; per tale ragione i Carabinieri hanno deciso di perquisire l’intero appartamento. All’esito di tale attività sono state rinvenute molteplici dosi di hashish, già pronte per essere vendute, tutto il materiale occorrente per la pesa ed il confezionamento dello stupefacente, nonché la somma contante di oltre 1.000 euro, provento dell’attività di spaccio. I tre pusher sono finiti quindi
in manette e sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida, mentre lo stupefacente, il denaro contante ed il restante materiale rinvenuto, sono stati sequestrati.

Un altro spacciatore è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Acilia.
L’uomo, un disoccupato 36enne, era stato notato dai carabinieri mentre effettuava uno strano andirivieni dall’interno della sua abitazione. Fermato, è stato sottoposto ad una perquisizione domiciliare che ha consentito di rinvenire, all’interno della sua camera da letto, circa 30 grammi di droghe di vario genere, già suddivise in dosi, nonché materiale per il confezionamento dello stupefacente ed oltre 1.000 euro in contanti. Lo spacciatore è stato ristretto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, mentre la droga, il denaro ed i restanti materiali rinvenuti, sono stati sequestrati.

Sempre ad Acilia i Carabinieri, impegnati in uno dei consueti servizi di controllo del territorio, hanno riconosciuto e bloccato un 44enne di origine rumena. L’uomo, un senza fissa dimora, era infatti destinatario di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Civitavecchia. Il 44enne, che dovrà scontare oltre un anno di reclusione per porto abusivo di armi e resistenza a pubblico ufficiale, è stato arrestato e tradotto presso la casa circondariale di Frosinone.

Numerose sono state anche le verifiche eseguite in molti esercizi commerciali, all’interno di alcuni dei quali sono state rilevate gravi carenze igieniche in relazione alle misure per il contenimento dell’attuale emergenza epidemiologica ed agli omessi controlli in materia alimentare. In tale contesto sono state elevate sanzioni amministrative per oltre 4.000 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here