Fiumicino, scuole e mascherine, Poggio: “Comune valuti didattica a distanza per chi interessato”


10/11/2020 – “L’ultimo Dpcm del Governo Conte, che obbliga gli studenti sopra i 6 anni anche se seduti al banco e ben distanziati a indossare un dispositivo di protezione per le vie respiratorie per tutta la durata delle lezioni, sta creando fortissime perplessità tra le famiglie. Troppo piccoli i bambini, troppe le ore con indosso la mascherina, troppi i dubbi legati a questa scelta”. Lo dice Federica Poggio, vicepresidente del consiglio comunale Lega Salvini Premier. “Le proteste in tutta Italia, Fiumicino inclusa, sono ampie e non possiamo far finta non esistano. A questo va aggiunta anche un’altra problematica da non sottovalutare: sono moltissimi gli studenti costretti all’isolamento fiduciario in attesa di conoscere l’esito del tampone molecolare. Per questo ho presentato oggi una mozione che chiede al sindaco e alla giunta di verificare la possibilità con i dirigenti scolastici di tutte le scuole elementari e medie del Comune e delle famiglie interessate di poter avviare la didattica a distanza per chi lo ritenesse opportuno. Una soluzione condivisa con tanti genitori oggi preoccupati ai quali va data una risposta senza nascondersi dietro le astruse e per molti versi assurde decisioni del Governo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here