Litorale, controlli dei carabinieri. 5 in manette e 1 denunciato



09/10/2020 – Proseguono senza sosta i servizi di controllo del territorio dei Carabinieri di Ostia. Nelle ultime ore, infatti, è finita in manette 5 persone, mentre 1 è stata denunciata.
Nei fatti, i Carabinieri di Ostia hanno arrestato un 45enne senza fissa dimora. L’uomo, per motivi ancora da accertare, nel corso della notte aveva dato fuoco ad una catasta di legname posizionata all’interno di un cortile privato di via delle Piroghe ad Ostia, danneggiandone la recinzione. Fattivamente ricercato e individuato dopo ore di ricerche dalle pattuglie dei militari, il piromane ha immediatamente opposto un’attiva resistenza nei confronti di quest’ultimi, nel tentativo di darsi alla fuga. L’incendiario, che è stato comunque bloccato e ammanettato in breve tempo, è stato anche trovato in possesso di due accendini che sono stati sequestrati. L’arrestato è stato accompagnato presso il Tribunale di Roma per l’udienza di convalida.
Nel corso di uno specifico servizio antidroga, i Carabinieri della Stazione di Casalpalocco hanno arrestato una coppia poco più che 20enne. Il controllo è scaturito a seguito degli “insoliti movimenti” notati dai militari nel corso delle loro perlustrazioni, nei pressi dell’abitazione occupata dai due. Nella mattinata di ieri è stato così deciso di effettuare una perquisizione domiciliare, all’esito della quale sono stati rinvenuti, occultati all’interno dell’abitazione, oltre 600 grammi di hashish, tutto il materiale occorrente per la pesa ed il confezionamento della droga, nonché la somma contante di 550 euro, provento dell’attività illecita. Sono così scattate le manette ai polsi della coppia di pusher, che è stata ristretta agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, mentre lo stupefacente, il denaro ed il restante materiale rinvenuto è stato sequestrato.
Un altro pusher è stato arrestato dai militari della Stazione di Acilia. Il malfattore, già da alcuni giorni sottoposto ad una discreta sorveglianza da parte dei Carabinieri, è stato infine bloccato nel primo pomeriggio di ieri dai militari, che hanno effettuato anche un’accurata perquisizione dell’abitazione dell’uomo. Tale attività ha consentito di rinvenire, occultati all’interno dell’appartamento, circa 30 grammi di marijuana, già suddivisa in dosi, nonché tutto il materiale occorrente per il confezionamento dello stupefacente. Lo spacciatore, un 32enne romano, è finito agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, mentre la droga ed il restante materiale rinvenuto, è stato sequestrato.
Sempre i militari della Stazione di Acilia hanno fermato, durante un servizio di controllo della circolazione stradale, un giovane alla guida di un’Opel Astra. Notando che il fermato, un 19enne incensurato, è apparso sin da subito molto nervoso e supponendo che avesse qualcosa da nascondere, i Carabinieri hanno deciso di sottoporlo a perquisizione: l’attività d’indagine ha consentito di rinvenire diverse dosi di hashish. A questo punto l’ispezione è stata estesa all’abitazione dell’autista, dove è stata trovata la somma contante di 6.000 euro, della quale il giovane non è stato in grado di chiarire la provenienza e ritenuta provento dell’attività di spaccio. Il pusher è stato denunciato al Tribunale di Roma, mentre la droga ed il denaro sono stati sequestrati.
Ancora ad Acilia è stato arrestato un 26enne, già noto alle forze dell’ordine, in esecuzione di un ordine di carcerazione per reati inerenti gli stupefacenti, emesso dal Tribunale di Roma. L’uomo dovrà scontare una pena residua di quasi un anno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here