Ostia, al Porto turistico in scena il “Roma International Buskers Festival”. Tre giorni con gli artisti di strada


15/9/2020 – Tre giorni di spettacoli ed eventi. E’ il Roma International Buskers Festival che da venerdì 18 a domenica 20 dalle 16.30 in poi vedrà come scenario il Porto turistico di Roma. Organizzata dall’Agenzia di comunicazione Gruppo Matches di Andrea Cicini, la prima edizione della manifestazione intende rilanciare gli spettacoli dal vivo puntando sulla cultura e dando modo a tanti artisti di esibirsi lungo i 1200 metri di passeggiata dell’approdo nel rispetto delle
normative vigenti di distanziamento sociale che questo particolare momento storico ci richiede.

A prendere parte alla presentazione il Giudice Delegato Guglielmo Muntoni, il consigliere Regionale Marta Bonafoni, la Presidente del Municipio X Giuliana di Pillo, l’Amministratore Giudiziario Donato Pezzuto e il Responsabile dell’Agenzia di Comunicazione Gruppo Matches Andrea Cicini.

Il Presidente dell’Associazione ANLAIDS Onlus Bruno Marchini, sposa l’iniziativa del Festival, a sostegno della prevenzione, informazione e sostegno delle persone che vivono con HIV.

Sarà inoltre possibile vincere un gadget tramite la webapp sviluppata da Mediamorfosi, partner tecnico del Festival. Lungo la marina del Porto saranno create 12 postazioni per gli Artisti ognuna delle quali sarà dotata di un totem con un QRCode. Dopo aver scansionato tutti i 12 codici basterà recarsi al Buskers Point vicino al palco per ritirare i gadget del Festival.

Agli artisti scelti tramite la Call lanciata sui social e sul sito del Festival, dove sono arrivate oltre 180 candidature, si aggiungeranno delle guest scelte dalla direzione artistica che si esibiranno sul Main Stage del Roma International Buskers Festival.

Ad aprire la manifestazione sarà il giovane Jacopo Mastrangelo che durante il lockdown con la sua chitarra dai tetti di Roma ha unito tutta l’Italia in un’unica melodia, divenendo simbolo di speranza e ripartenza.

Due grandi nomi internazionali: Borja Catanesi il chitarrista valenciano eletto miglior Artista di strada del Mondo agli Universal Street Games nel 2018; e Federico Nathan il geniale violinista uruguaiano famoso in tutto il mondo per i suoi progetti solisti e in ensemble che presenterà il suo AllOne Violin Solo Project.
Tra gli artisti confermati durante le tre giornate di Festival: Dario Rossi e il suo Acoustic Live, Marco Sbarbati, e i finalisti del contest Lazio Sound della Regione Lazio.
Il Ringmaster che animerà le postazioni buskers ed il main stage del Festival sarà Adriano Bono e le sue schegge impazzite di The Reggae Circus.
Sarà inoltre presente la SiO Orchestra di San Fior e Godega (Veneto) composta da 48 giovani elementi, che ha ricevuto il Premio Civilitas “Civiltà nella Comunità” sotto l’alto patrocinio del Parlamento Europeo, che si esibirà in un’emozionante performance sul mare diretti dal Maestro Roberto Fantinel.

“Crediamo fortemente nel progetto del Roma International Buskers Festival. Gruppo Matches è l’agenzia che da tre anni si occupa del progetto di rilancio e riqualificazione sociale del Porto Turistico di Roma, degli  eventi e della comunicazione”. Spiega Andrea Cicini, Amministratore Unico del Gruppo Matches. “Volevamo far ripartire la cultura già provata dal blocco totale dell’industria dell’intrattenimento partendo dalla vera essenza essenza dello spettacolo: l’Arte di Strada. Abbiamo creato un palinsesto che ci consente di offrire agli artisti uno spazio sano dove esibirsi in sicurezza portando al
Porto Turistico di Roma 3 giorni di musica, colore e divertimento e sarà l’occasione di mettere a disposizione dell’arte di strada una location unica, una cornice nuova dove potersi esibire liberamente e creare un polo culturale dove far fiorire nuovi progetti artistici e sociali.”

“In linea con lo spirito della nostra agenzia, da sempre promotrice di nuovi progetti e sperimentazioni, – commenta Massimo Di Stefano, Direttore di Esound Music & Arts Agency ho accolto con entusiasmo la direzione artistica del RIBF, un festival che nasce in un momento complicato ma che siamo sicuri che crescerà e che vi sorprenderà per la freschezza e le singolari doti dei suoi artisti”.

“Una bellissima iniziativa che offre una visione e una speranza per una ripartenza dopo questi mesi di emergenza sanitaria che ha sconvolto tutti e soprattutto chi non ha valori e chi fa del potere e della violenza l’unico scopo di vita”. Ha commentato la Presidente del Municipio X Giuliana di Pillo che ha preso parte alla conferenza stampa di presentazione del “Buskers Festival”, iniziativa patrocinata dal Municipio X. “Ben venga questa iniziativa, un’opportunità data agli artisti di strada che in questi tre giorni avranno la possibilità di esprimersi in una location come quella del porto turistico di Roma, commissariato da quattro anni. E in un momento come questo dove proprio gli operatori dello spettacolo dal vivo sono stati più penalizzati. Con l’Amministrazione del Porto abbiamo in questi anni collaborato alle numerose iniziative approntate che hanno contribuito alla rinascita e alla crescita del territorio con il massimo delle opportunità”.

“Quella a cui stiamo per assistere è una eccezionale occasione per tornare a godere dello spettacolo dal vivo. Una occasione  – ha dichiarato l’Assessore alla Cultura Silvana Denicolò – per cercare di tornare alla normalità, seppure nel rispetto delle precauzioni dettate da questa emergenza sanitaria. Il mio plauso va agli organizzatori e all’Amministrazione del Porto turistico di Roma per aver saputo organizzare eventi all’insegna dell’aggregazione e della cultura, fonte irrinunciabile per tutti e soprattutto per i giovani”.

L’evento è stato ideato ed organizzato dall’Agenzia di Comunicazione Gruppo Matches con la direzione artistica di Esound, in collaborazione con il Porto Turistico di Roma e il Patrocinio di Regione Lazio nell’ambito di Youth Card, del Municipio X, di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori e ANLAIDS Onlus.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here