ABBIAMO RICEVUTO – E’ nata una nuova religione


Da diversi mesi mi chiedo cosa sia successo in Italia e nel resto del mondo. Tutto ebbe inizio come iniziano tutte le religioni. Qualcuno sta male e invece di cercare la causa la casta dei medici attribuisce la responsabilità a un nuovo figlio di dio “Virus Corona” che nasce stavolta non in Palestina ma in Cina.

Poi i suoi seguaci si diffondono in tutto il mondo. E’ una religione moderna, i suoi seguaci non portano crocifissi ma mascherine chirurgiche, come se dovessero operare qualcuno da un momento all’altro.  I fondamentalisti di questa nuova religione si riconoscono perché indossano la mascherina giorno e notte, a casa e per strada, in auto e in bicicletta, tengono le distanze da chiunque di minimo un metro, si insaponano continuamente le mani, alcuni indossano guanti.

Tutti i governi aprono le porte a questa nuova religione che piace tanto ai burocrati, specializzati da sempre a complicare la vita dei sudditi (chiamati ironicamente cittadini o popolo).

Il nuovo dio è invisibile  ai sudditi, ma lo vedono solo i sacerdoti e i cardinali (medici e virologi). I governi su suggerimento di esperti scelti da loro stessi creano nuove leggi spietate alle quali la maggioranza delle persone si adegua senza battere ciglio.

Tutto cambia si passa da uno stile di vita umanistico e non violento a uno militare. Il mondo diventa una grande caserma.

Il sogno dei fondamentalisti di tutto il mondo si è realizzato nel nome del nuovo profeta Virus Corona.

Paolo Mario Buttiglieri, sociologo e giornalista
direttore del Centro Socio Psicologico UQBAR

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here