Casalpalocco, aggredisce a bottigliate la vicina di casa del padre

21/8/2020 – I Carabinieri della Stazione di Casalpalocco hanno arrestato un 30enne del posto, già noto alle forze dell’ordine, con le accuse di atti persecutori e lesioni personali.
L’uomo, per motivi in corso di accertamento ma verosimilmente riconducibili a meri dissidi di vicinato, nel pomeriggio di ieri ha danneggiato con una tenaglia il citofono, la cassetta postale e due finestre dell’abitazione di una vicina di casa del padre. Dopo aver bloccato l’esagitato, i Carabinieri hanno appurato che la vittima, da circa un mese, era oggetto di reiterare minacce verbali, culminate in un’aggressione avvenuta la sera precedente.
Nei fatti, formalizzati in una denuncia così esposta dalla donna presso il Comando dei Carabinieri di zona, è emerso che quella sera, nei pressi della propria abitazione, era stata avvicinata dal 30enne che l’ha aggredita e colpita con una bottiglia di vetro, costringendola a ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale “Sant’Eugenio” di Roma per delle lesioni giudicate guaribili in 7 giorni.
L’aggressore è stato ammanettato e trattenuto in caserma, in attesa dell’udienza di convalida

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here