Litorale, le mareggiate mangiano decine di metri di spiaggia


05/06/2020 – La mareggiata che questa notte si è abbattuta sul litorale romano ha inghiottito decine di metri di spiaggia da Ostia a Fiumicino. Danni pressoché ovunque.
Ad Ostia ingenti le ripercussioni negli stabilimenti Nuova Pineta e Pinetina ma anche allo Sporting Beach dove l’acqua ha raggiunto la tavola calda e solo questa mattina i dipendenti sono riusciti a ripulire i locali. Danni anche sulle spiagge libere: all’ex Spiaggetta e all’ex Faber Beach il mare la sradicato alcune paline per il distanziamento sull’arenile.
Danni anche a Fiumicino dove l’Associazione Lungomare ed Esercenti di Fiumicino ha lanciato l’allarme. “L’ennesimo colpo mortale a un settore, quello turistico balneare, già in crisi per l’emergenza Covid. Sono anni che Fiumicino necessità di interventi in tal senso: ripascimenti urgenti e barriere soffolte che fermino l’avanzata continua e incessante del mare. Belle intenzioni e poco altro. “I nostri balneari continuano a lavorare senza sapere se le concessioni, in scadenza a dicembre, verranno prorogate. Senza alcun tipo di aiuto dal punto di vista della sicurezza, almeno sul lungomare della Salute, tanto da dover ricorrere alla sicurezza privata per evitare che ogni sera ci siano razzie e danneggiamenti. E ora con il terrore che dopo ogni mareggiata vengano via decine e decine di metri di spiaggia decretando la morte di un comparto che dà lavoro a centinaia di persone e paga fior fiori di tasse. Abbiamo bisogno di un aiuto da parte degli enti competenti. Per questo – concludono – oggi invieremo una Pec al sindaco Montino, al quale chiediamo un incontro, per poter discutere della possibile soluzione di tutte queste problematiche.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here