Vitinia, 35enne picchia la madre e si barrica dentro casa. Fermato dai carabinieri


15/4/2020 – Nelle ultime 24 ore di controlli del territorio da parte dei Carabinieri di Ostia è stata arrestata 1 persona e altre 3 sono state denunciate.

A Vitinia, i Carabinieri sono intervenuti nella mattinata presso un’abitazione dove era stata segnalata una violenta lite. Giunti sul posto i militari si sono avvicinati ad una donna che aveva chiari segni di una recente aggressione. La vittima ha poi riferito ai Carabinieri di essersi dovuta allontanare dal proprio appartamento, dove era stata ferocemente aggredita dal figlio 35enne che, in stato di alterazione psicofisica, si era successivamente barricato in casa. Con l’aiuto dei Vigili del Fuoco, i Carabinieri si sono introdotti nell’appartamento e hanno cercato di bloccare l’uomo che ha opposto una forte resistenza, contenuta con l’utilizzo dei dispositivi spray in dotazione. La donna è stata affidata alle cure mediche dei sanitari, mentre l’esagitato, che è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale, è stato ricoverato presso il reparto psichiatrico dell’ospedale S. Eugenio di Roma.

I Carabinieri di Fiumicino hanno arrestato, su disposizione del Tribunale di Civitavecchia, un 31enne del luogo. L’uomo, già gravato da un provvedimento di “divieto di avvicinamento” nei confronti della ex compagna, alcuni giorni prima era stato bloccato ed arrestato dai Carabinieri mentre, in evidente stato di ebbrezza, aveva aggredito la donna, ingiuriandola e minacciandola di morte. Alla luce di quanto accaduto, puntualmente relazionato dai Carabinieri, il magistrato ha deciso di aggravare la misura, con quella degli arresti domiciliari, poiché evidentemente insufficiente quella precedente.

I Carabinieri di Ostia hanno denunciato per furto, una donna 56enne domiciliata a Nuova Ostia, che è stata sorpresa nella notte ad asportare oggetti da un esercizio commerciale, all’interno del quale si era introdotta mediante l’effrazione di una delle vetrine. La refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita al legittimo proprietario, mentre la malfattrice, è stata bloccata da i militari e anche sanzionata per avere infranto l’attuale normativa emergenziale.

Ad Acilia, i militari della locale Stazione hanno denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale un 67enne del posto il quale, a seguito di controllo, mentre si trovava a passeggio all’interno di un parco – senza giustificato motivo –, ha iniziato ad inveire ad alta voce contro i militari. L’uomo, dopo essere stato identificato, è stato denunciato al Tribunale di Roma e contravvenzionato per la violazione delle attuali misure di contenimento epidemiologico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here