Ostia, spinge la moglie contro una porta a vetri e le lancia il cellulare il testa. In manette un 49enne


19/02/2020 – Le ha urlato contro poi l’ha spintonata contro una porta a vetri che è andata in frantumi, poi non contento le ha lanciato contro il telefono cellulare che l’ha colpita in testa. Tutto per gelosia nei confronti della moglie. A finire in manette K.S.R., polacco di 49 anni.

A chiamare il 112 uno dei figli minori della coppia: ad intervenire tempestivamente una pattuglia del commissariato di Ostia ed una del Reparto Volanti.  La vittima, per non innervosire ulteriormente l’uomo, non aveva mai formalizzato la denuncia, nonostante i vari interventi delle Forze dell’Ordine in diverse circostanze, fino a quel momento: attivato per lei il “Protocollo Eva” (una modalità operativa per il primo intervento degli operatori di polizia nei casi di violenza di genere, ndr) ed avuti 10 giorni di prognosi, ha trovato il coraggio per mettere nero su bianco quanto stava subendo ormai da anni.

K.S.R. è stato arrestato e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, portato a Regina Coeli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here