Litorale, controlli dei carabinieri. Chiuso un circolo culturale


16/12/2019 – Continua senza tregua l’azione di monitoraggio dei Carabinieri di Ostia delle zone più difficili del territorio per la prevenzione e repressione dei reati in genere, a garanzia della legalità e per la tutela della sicurezza.
Nel corso dei molteplici servizi organizzati dal Gruppo Carabinieri di Ostia i militari, che si sono avvalsi anche delle unità cinofile di Santa Maria di Galeria, hanno provveduto alla chiusura permanente di un circolo culturale, all’arresto di una persona e alla notifica di un provvedimento di carcerazione; 143 le persone identificate, 79 i veicoli controllati e diverse contravvenzioni al Codice della Strada elevate.
I Carabinieri hanno, infatti, notificato l’ordinanza di cessazione immediata di attività abusiva emessa dal Questore di Roma (ex art. 100 T.U.L.P.S. ) al gestore di del centro culturale di via del Rosmarino a Monti di San Paolo. Il provvedimento è scaturito su proposta dei Carabinieri di Ostia, a seguito di varie operazioni che, nei mesi scorsi, avevano portato sia all’arresto di vari pregiudicati all’interno dei locali del centro culturale sia alla verifica di una diversa attività effettuata come bar e sala giochi, senza della necessaria autorizzazione, in cui tutti potevano accedere indistintamente e utilizzare i servizi offerti.
Sempre ad Acilia, a finire nella rete predisposta dai militari dell’Arma, è stato arrestato un 18enne incensurato del luogo che, sottoposto a controllo è stato successivamente accompagnato presso la propria abitazione, dove veniva estesa la perquisizione. I Carabinieri, nel corso di tale attività, hanno rinvenuto e sequestrato molteplici dosi di hashish, nonché un centinaio di euro in contante, provento dell’attività di spaccio. Il
giovane è stato così sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.
Un’ulteriore ordinanza di carcerazione è stata invece eseguita nei confronti di un uomo arrestato dai di Ostia pochi giorni prima. L’atto della Procura della Repubblica di Roma ha disposto di scontare un’ulteriore pena residua di quasi tre anni di reclusione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here