Campidoglio: “Proteggi il cuore di Roma”, Raggi incontra gli studenti nel Municipio X

Quarta tappa presso l’I.C. Mozart. Raggi: “Condividiamo un messaggio positivo: ‘Roma è la tua città, rispettala!”


9/12/2019 – Sono stati gli studenti dell’Istituto Comprensivo W.A. Mozart, nel Municipio X, i protagonisti del nuovo incontro con la Sindaca di Roma Virginia Raggi per la presentazione del progetto “Proteggi il cuore di Roma”. Questa mattina la quarta tappa degli incontri nelle scuole dedicati alla presentazione del nuovo Regolamento di Polizia Urbana di Roma.

“Proteggi il cuore di Roma” è parte della campagna dedicata alla divulgazione e alla conoscenza del provvedimento approvato dall’Assemblea capitolina a giugno 2019. Un fumetto per raccontare in maniera semplice e diretta regole che riguardano, tra le altre, le misure antivandalismo, antirovistaggio e quelle dedicate alla tutela dei monumenti.

All’incontro con gli studenti erano presenti, insieme alla Sindaca, la presidente del Municipio X Giuliana Di Pillo, la presidente della Commissione capitolina Scuola Teresa Zotta, il Comandante della Polizia Locale Antonio Di Maggio, l’illustratore Mario Improta.

Presenti alcuni agenti della Polizia locale impegnati nell’interazione diretta con gli alunni per spiegare con esempi concreti le norme del Regolamento.

E’ necessario diffondere il più possibile la conoscenza di un provvedimento fondamentale per Roma. All’interno del Regolamento di Polizia Urbana ci sono regole basilari che riguardano il rispetto della città, delle persone e dei beni comuni. Siamo partiti dagli studenti perché i più giovani tra i cittadini possano diventare veri ‘ambasciatori’ di comportamenti positivi. La risposta è straordinaria, perché i ragazzi condividono il messaggio centrale della campagna: ‘Roma è la tua città, rispettala!’”, dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

Dai ragazzi di oggi, uomini e donne di domani, può arrivare la svolta. – spiega la Presidente del Municipio X Giuliana Di Pillo – Il decoro urbano parte anche dai nostri comportamenti personali e apprendere da giovanissimi come ci si deve comportare è fondamentale per una buona educazione civica”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here