ABBIAMO RICEVUTO – “Pineta di Procoio, il piano è a nostro parere discreto, e anche il taglio, è gestito abbastanza bene”  


23/12/2019 – Il WWF Litorale Laziale, dopo un’attenta disamina dei documenti e numerosi sopralluoghi ha elaborato un documento di analisi e valutazione dell’intervento forestale in corso nella Tenuta di Procoio, appartenente alla famiglia Aldobrandini e area 1, massima tutela, della Riserva naturale statale Litorale Romano.

La proprietà ha messo in atto la riconversione del ceduo con lo scopo di riportare il bosco nelle condizioni ottimali e allo scopo di diminuire il rischio di incedi boschivi.

Si selezionano i fusti, su una ceppaia di leccio si lascia di solito un solo fusto, il più grosso e sano. Alcune piante troppo vicine, se poco vigorose o malate, vengono diradate. In questo modo i fusti selezionati, dovendo competere meno per i nutrienti dal terreno e la luce, potranno crescere meglio e più velocemente, e diventeranno così veri alberi.

Per i pini, sono stati spalcati i rami morti, pericolanti, eliminati i pini malati. La parte di bosco più preziosa e delicata, quella con una consistente presenza di querce da sughero, non è stata toccata.

L’intervento sblocca la crescita del bosco e riduce il rischio di incendio. Gli alberi più grandi, come ci si aspetta da qui a qualche anno, assorbiranno e immagazzineranno maggiori quantità di CO2.

Il piano è a nostro parere discreto, e anche il taglio, è gestito abbastanza bene.

Dr. Fabio Converio, biologo
Prof. Giuliano Fanelli, ecologo vegetale
Prof.ssa M. Gabriella Villani, Presidente WWF Litorale Laziale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here