Ostia, provocazione di Marsella (CasaPound): “Ho donato 5 euro per il murales di Federica Angeli”


28/11/2019 – “Anch’io ho donato 5 euro per il murales della legalità, nonostante lo ritenga una grossa idiozia, ma questi sono capaci di ottenere altri soldi pubblici nonostante i 50.000 euro già intascati per realizzare un obbrobrio”. È la provocazione di Luca Marsella, consigliere di CasaPound nel X Municipio che aveva denunciato lo spreco di soldi pubblici per la realizzazione di un murales ad Ostia con i volti di alcuni personaggi del territorio e non, per CasaPound legati alla sinistra. Dopo le polemiche, la realizzazione fu interrotta ed alcuni volti, tra i quali quello della giornalista Federica Angeli di Repubblica, non furono realizzati. Proprio la giornalista ha lanciato la raccolta fondi alla quale ha partecipato anche Marsella con il contributo di 5 euro.
“In una settimana hanno raccolto appena 195 euro, soldi miei compresi – ironizza Marsella – e di questo passo finiranno col chiedere altri finanziamenti pubblici e probabilmente riusciranno ad ottenerli come sempre, tramite il Pd. Lo so, sia Federica Angeli con i suoi libri e film che hanno contribuito a distruggere l’immagine di Ostia, sia consiglieri comunali e regionali che parlamentari del Pd che hanno polemizzato contro il sottoscritto che ha fatto interrompere l’opera, potrebbero finanziare il murales con i loro lauti stipendi, ma di fatto così non è. Sono abituati a prendere dalle tasche dei cittadini, ma speriamo – ha concluso Marsella – che il mio gesto li spronerà a pagarsi da soli un’opera autoreferenziale che spero non sia mai realizzata”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here