Ostia e Casalpalocco, maltrattamenti in famiglia e atti persecutori, 2 in manette

14/11/2019 – I Carabinieri della Stazione Casalpalocco hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Roma, arrestando un 45enne disoccupato, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per maltrattamenti in famiglia ed atti persecutori. Il giudice ha emesso il provvedimento di aggravamento della pena, infatti, concordando in pieno con le risultanze delle indagini dei Carabinieri, avviate in relazione a una serie di violazioni della misura restrittiva a cui l’uomo era sottoposto.
Sempre in carcere è finito un 45enne di origine albanese, con precedenti. I Carabinieri della Stazione di Ostia l’hanno tradotto, su disposizione del Tribunale di Roma, presso la casa circondariale di Regina Coeli. Il provvedimento è scaturito dalle indagini avviate dai militari, a seguito della denuncia sporta da una donna contro l’ex marito.
Gli uomini dell’Arma hanno ben documentato una ripetuta serie di condotte vessatorie e aggressioni fisiche, poste in essere dall’uomo nei confronti dell’ex compagnia – sin dal 2010 -, sfociate in un’occasione anche in atti di aggressione sessuale. Il completo ed esaustivo quadro indiziario presentato dai Carabinieri al magistrato, ha consentito a quest’ultimo di emettere nei confronti del malfattore un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here