Nuova Ostia, taglio del nastro per il Punto Luce delle Arti

Protesta delle donne dell'Idroscalo contro l'ipotesi di sgomberi nell'abitato

11/11/2019 – Inaugurato questa mattina il Punto Luce delle Arti, uno spazio di aggregazione per bambini e adolescenti  del territorio, un punto di riferimento per un quartiere in continua rinascita. L’edificio (ex Istituto Guttuso) situato in via Marino Fasan a Ostia Ponente, grazie ad una collaborazione tra Municipio X, Save the Children e Bvlgari, diventa un Polo multifunzionale, un laboratorio, un presidio educativo a disposizione di bambini e ragazzi, un esempio di sinergia tra artisti, famiglie, insegnanti e personale scolastico.
L’apertura del Polo, a cui ha preso parte il sindaco Virginia Raggi, è stata preceduta da una ristrutturazione dei locali, interventi tecnici a 360 gradi che hanno consentito la realizzazione di laboratori per attività ludiche; interventi pensati per l’uso di spazi flessibili e che hanno dato modo di creare un’Aula Magna, aree ricreative, spazi per laboratori tecnici. Completamente rinnovati servizi igienici, impianti di illuminazione interna ed eterna, uffici e aree destinate a palestre.
Predisposta anche un’aula per la lettura e lo studio; spazi per la Street art ed altre attività artistiche.
Con il Punto Luce, si completa l’opera di riqualificazione di un’area, quale è quella di Ostia Ponente dove, recentemente, è stata inaugurata la Palestra della Legalità e dove sono partiti i lavori per la realizzazione di un Skate Park di livello internazionale.
Un’inaugurazione accompagnata dalle proteste delle donne dell’Idroscalo che hanno manifestato contro le voci che ipotizzavano nuovi sgomberi nell’abitato alla foce del Tevere. Le manifestanti hanno sottolineato come da oltre 6 mesi sollecitano un incontro con l’amministrazione comunale senza però aver ricevuto alcuna risposta dal Campidoglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here