Fiumicino, dalla Regione 4mln di euro per collegare la pista ciclabile di Parco Leonardo con Roma


09/11/2019 – “Finalmente si potrà andare in bicicletta da Fiumicino al centro di Roma transitando per la sponda destra del Tevere”. Lo dichiara il sindaco di Fiumicino Esterino Montino. “Lo stanziamento da parte della Regione Lazio di 4 milioni di euro per realizzare quest’opera ci riempie di soddisfazione. Noi infatti – spiega il sindaco – abbiamo già realizzato il tratto che collega Fiumicino a Parco Leonardo, adesso mancano solo 2 chilometri per arrivare al confine con Roma. Gli interventi però proseguiranno su tutto il territorio, con la realizzazione di nuovi chilometri di piste ciclabili anche nel nord del Comune. È questa una delle ragioni per cui il Comune di Fiumicino è stato premiato agli Urban Award 2019 per l’impegno nella promozione della mobilità sostenibile”.

“Sono  molto contento – aggiunge l’assessore ai Lavori pubblici Angelo Caroccia – di questa notizia. Con la realizzazione della pista ciclabile lungo l’argine del Tevere si completerà il collegamento del nostro comune con Roma Capitale”.

“L’intervento – spiega – rientra in un progetto ben più ampio di realizzazione di un corridoio tirrenico da Roma fino alla Liguria. Ma per noi rappresenta un risultato importantissimo, perché ci permette di unire la pista ciclabile di Parco Leonardo con quella della Magliana a Roma e bonificare un’area bellissima del territorio”.

“Nei prossimi giorni – conclude Caroccia – partiranno anche i lavori di continuazione del tracciato della pista ciclabile lungo l’argine del Tevere, dall’attuale punto di arrivo sulla via Portuense fino al centro abitato di Parco Leonardo”.

“I fondi sbloccati, per i quali ringrazio l’assessore regionale Mauro Alessandri, serviranno a realizzare 15 chilometri totali di piste ciclabili lungo l’argine del fiume Tevere, raccordando così la Capitale d’Italia a Fiumicino per un totale di 70 chilometri di piste ciclabili”. Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Lazio, Michela Califano. “Si tratta di uno sforzo colossale e di un progetto ben più ampio che coinvolge tutto il Lazio, la Toscana e la Liguria che consentirà a Fiumicino di rientrare in un percorso turistico che nei prossimi anni decollerà, quello del cosiddetto ‘turismo lento’ o di qualità. L’Italia lo sappiamo, è una paese splendido, formato da tanti piccoli comuni e paesi che sono tagliati fuori dal grande turismo di massa e che invece rappresentano un patrimonio storico, culturale e naturalistico che tutto ci invidiamo. Il nostro obiettivo – conclude – è unire con un percorso ciclopedonale queste 3 splendide regione portando avanti un turismo meno frenetico, che valorizzi al contrario le identità, le eccellenze, la storia e le tradizioni dei nostri innumerevoli borghi, sfruttando non solo il marchio Roma ma soprattutto il marchio Lazio”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here