Litorale, controlli dei carabinieri, 3 in manette e 1 denunciato



29/10/2019 –  Nelle ultime ore, i Carabinieri del Gruppo di Ostia hanno predisposto numerosi servizi di controllo del territorio, volti a prevenire e contrastare la commissione dei reati predatori ed effettuare servizi di controllo agli esercizi commerciali, incrementandone conseguentemente la percezione di sicurezza tra la popolazione.
La rete dei numerosi posti di controllo attuati sulle principali arterie stradali, nella zona di Nuova Ostia e nei pressi delle stazioni ferroviarie, ha consentito di identificare 131 persone, controllare 84 veicoli e segnalare alla Prefettura di Roma diversi giovani per l’uso personale di sostanze stupefacenti.
I Carabinieri di Ostia, nel corso del servizio di pattugliamento della zona, hanno individuato e arrestato un 39enne, con precedenti, per il reato di rapina. L’uomo, poche ore prima in una centrale via di Ostia, aveva aggredito una donna strappandole dalle mani una borsa contenente effetti personali, procurandole un trauma distorsivo alla mano sinistra. I militari hanno velocemente battuto le zone limitrofe all’aggressione riuscendo a individuare il fuggitivo fra le vie del centro, trovandolo in possesso anche di alcuni oggetti rubati alla vittima. La donna, accompagnata presso l’ospedale “G.B. Grassi” è stata medicata e giudicata guaribile in 7 giorni. L’uomo, una volta arrestato, è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Sempre nella giornata di ieri, al termine di uno specifico e prolungato servizio di osservazione, i Carabinieri della Stazione di Vitinia sono intervenuti presso l’abitazione di un giovane romano, già conosciuto alle forze dell’ordine ed attualmente sottoposto alla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali, dove hanno rinvenuto e sequestrato oltre 1 etto di hashish e numerose dosi di marijuana. I Carabinieri hanno scoperto che il giovane nascondeva lo stupefacente in una cantina di pertinenza dell’abitazione, che lo stesso aveva adibito ad una vera e propria serra artificiale, con tanto di lampada alogena, in uso per la coltivazione della canapa indiana, e tutto il materiale necessario per la sua suddivisione e confezionamento delle dosi, di cui già una parte era custodito in buste trasparenti ben sigillate. Il giovane è stato arrestato e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari in attesa delle decisioni del magistrato, mentre quanto rinvenuto è stato sequestrato.

A Ponte Galeria, i Carabinieri della locale Stazione hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Roma, arrestando un 28 enne, disoccupato e con precedenti, per “maltrattamenti in famiglia”. Il giudice, infatti, ha concordato in pieno con le risultanze delle indagini dei Carabinieri avviate in relazione a una serie di minacce, maltrattamenti e vessazioni poste in essere dal medesimo nei confronti dei suoi genitori con cui conviveva, iniziate dal mese di ottobre dello scorso anno. Nell’immediatezza di tali fatti scoperti dai Carabinieri, l’uomo era stato ricoverato precedentemente presso il Centro Salute Mentale dell’ospedale romano “San Camillo” e successivamente, all’esito delle indagini, è stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari presso il predetto nosocomio.
Infine, i Carabinieri della Stazione di Fiumicino, nel corso di uno dei vari servizi antirapina di ieri, sono intervenuti all’esterno di un negozio del centro commerciale di “Parco Leonardo” dove hanno individuato una 46enne che aveva rubato alcuni capi di abbigliamento, occultandoli sotto la giacca. La stessa, che si era allontanata dall’esercizio senza pagare il conto alle casse, è stata notata dalla pattuglia dei Carabinieri che transitava davanti all’esercizio, proprio mentre cercava di recuperare all’interno di una grossa tasca all’interno del suo giaccone quanto illecitamente preso. Le indagini hanno consentito di stabilire che gli articoli erano di provenienza furtiva e, pertanto, la ladra è stata denunciata per furto aggravato; la refurtiva è stata interamente recuperata e restituita al proprietario.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here